Pd scende in piazza, Bersani: Governo di transizione

Domani il Partito Democratico scenderà in piazza, a Roma, per dire basta al governo Berlusconi. La manifestazione a Piazza San Giovanni prenderò il via con la testimonianza dal palco della vicenda drammatica dell’alluvione in Liguria e Toscana; verrà avviata una sottoscrizione per raccogliere fondi a favore delle popolazione colpite. 

Quella del Pd è una manifestazione "inopportuna" secondo il centrodestra, soprattutto in un momento in cui l’Italia avrebbe bisogno di coesione politica. Ma Pier Luigi Bersani respinge le critiche: "Chi dice che la manifestazione del Pd di domani e’ inopportuna sbaglia".

Il segretario del Pd insiste: è necessario un governo di transizione che possa fare uscire il nostro Paese dalla palude in cui si trova. Un governo "fatto da persone autorevoli agli occhi degli italiani e del mondo", perchè "ci deve essere un sostegno larghissimo": altrimenti "sarà impossibile arrivare al 2013".

"La gente comincia ad essere molto preoccupata, piu’ di Berlusconi che pensa che i ristoranti sono pieni e forse crede che la crisi sia solo una mania". "Le parole pronunciate a Cannes da Berlusconi fanno rabbrividire, non le voglio neppure commentare", aggiunge il leader del Pd. La gente, ribadisce Bersani, chiede "che qualcuno intervenga in modo equo, cominciando ad andare a prendere i soldi dove sono. E’ questo quello che la gente vuole".

NESSUN COMMENTO

Comments