Paura su un volo negli Usa, un uomo corre verso la cabina urlando ‘Jihad!’ (VIDEO)

Attimi di vera paura su un volo della United Airlines: poco dopo la partenza dall’aeroporto Dulles di Washington, un passeggero si e’ messo a correre lungo il corridoio dell’aereo e, urlando "jihad, jihad", si e’ diretto verso la cabina di pilotaggio. Non e’ chiaro quali fossero le sue intenzioni, ma la situazione e’ stata risolta grazie al tempestivo intervento di tre passeggeri, che gli sono saltati addosso, lo hanno buttato a terra e infine immobilizzato. A quel punto il pilota ha contattato la torre di controllo e, con voce calma, ha affermato di dover "dichiarare una emergenza, per disturbi causati da un passeggero" che "non si e’ attenuto alle indicazioni dell’equipaggio".

Nella registrazione audio poi diffusa dalle tv, si sente il pilota precisare che il passeggero "si e’ messo a correre verso il cockpit", che "e’ sicuro", ma "vorremmo tornare all’aeroporto (di partenza), affinche’ le autorita’ possano prenderlo" in consegna.

Ma se il pilota e’ riuscito a mantenere la calma, diversi passeggeri sono invece stati presi dal terrore. Per alcuni interminabili momenti, la loro mente e’ andata inevitabilmente all’11 settembre 2001, e ai dirottatori di al Qaida. "Un pazzo ha appena tentato di entrare nella cabina di pilotaggio", ha scritto in un sms una donna a suo marito. La colluttazione con i tre passeggeri che hanno bloccato il presunto jihadista, ha riferito al Washington Post, e’ avvenuta proprio accanto al suo sedile, in prima classe, a pochi passi dalla cabina di pilotaggio.

"Sono stati i momenti piu’ terrificanti della mia vita", ha scritto nell’sms la donna, di nome Donna Boulder. Qualcuno ha poi utilizzato il proprio telefonino per girare un breve video, che e’ stato prontamente messo in rete. Vi si puo’ vedere l’aggressore ripreso in primo piano, mentre qualcuno lo tiene faccia a terra e gli dice "non muoverti" e "va tutto bene amico, ora ti facciamo scendere dall’aereo". E lui che afferma: "Mi dispiace, davvero", mentre appare in procinto di mettersi a piangere, e ha vistose escoriazioni sul volto.

Naturalmente all’aereo – che era diretto a Denver con 33 passeggeri e sei membri di equipaggio – e’ stato concesso di fare una ‘inversione a U’ e tornare a Dulles, dove il passeggero e’ stato preso in consegna dalla polizia e portato in ospedale per una valutazione delle sue condizioni di salute. Secondo quanto riferisce la Cnn, non aveva armi con se’ e non ci sono al momento elementi che lo colleghino ad organizzazioni terroriste, come non si hanno notizie riguardo a suoi eventuali problemi mentali. Di certo, pero’, ha creato un notevole scompiglio, e dovra’ risponderne.

NESSUN COMMENTO

Comments