Pato non paga alimenti ad ex moglie. Possibile arresto

Alexandre Pato rischia il carcere.

L’avvocato di Sthefany Brito, ex moglie del bomber del Milan, ha chiesto l’arresto del Papero per aver sospeso il pagamento degli alimenti dovuti dopo il divorzio.

Secondo la legge brasiliana, infatti, il coniuge che non paga gli alimenti sanciti dalla giustizia al momento del divorzio rischia la galera.

"La verità è che Pato non le ha mai pagato un centesimo dopo la separazione. Adesso è venuto il momento di affrontare le conseguenze", ha dichiarato al Sky Sport 24 Gisele Pazini, avvocato dell’attrice.

Nei giorni scorso, Pato aveva ottenuto da un tribunale brasiliano la sospensione della pensione di 50 mila real (circa 23 mila euro), che si era impegnato a pagare durante il matrimonio come compensazione per l’abbandono della carriera di attrice di telenovelas da parte della Brito.

In realtà, secondo le indiscrezioni della stampa rosa brasiliana, Sthefany non avrebbe mandato giù la presenza di Barbara Berlusconi a Rio assieme all’ex marito e i numerosi articoli e foto che li ritraevano innamorati nella sua stessa città.

Dopo la delusione della Coppa America, il Papero si era consolato con qualche giorno di vacanza a villa Certosa in Sardegna con la sua fiamma Barbara Berlusconi.

"E’ vero, secondo la legge possiamo chiedere che Pato venga arrestato. E non è detto che non lo faremo…", ha minacciato l’avvocato Pazini.

Pato è ora in ritiro pre-campionato con il Milan, ma la nuova stagione del brasiliano potrebbe non cominciare affatto.

NESSUN COMMENTO

Comments