Pasquetta, pranzo in agriturismo per oltre 350mila italiani

Numeri da capogiro che hanno spinto le 23mila aziende agrituristiche presenti in Italia ad attrezzarsi come si deve, per esempio con l'offerta di alloggio e di pasti completi

Per la gita fuori porta di Pasquetta sempre più italiani scelgono l’agriturismo, un modo per stare in contatto con la natura e per fare conoscere anche ai più piccini gli animali da fattoria.

Infatti nelle aziende agricole sono sempre più spesso offerti programmi ricreativi come l’equitazione, anche su pony, e per i più grandi attività sportive come il tiro con l’arco, il trekking, oppure attivita’ culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina o di orticoltura.

Altro punto a favore degli agriturismi è la loro capacita’ di mantenere inalterate le tradizioni alimentari nel tempo con menu’ di Pasqua locali a base prodotti di stagione a chilometri zero e biologici; è proprio questa, a ben vedere, la qualita’ piu’ apprezzata dagli ospiti.

Nel lunedì di Pasquetta secondo Coldiretti saranno oltre 350mila persone a pranzare in un agriturismo, numeri da capogiro che hanno spinto le 23mila aziende agrituristiche presenti in Italia ad attrezzarsi come si deve.

Pranzo all’agriturismo

Per esempio, sempre più diffusa l’offerta di alloggio e di pasti completi ma anche di colazioni al sacco, o magari la semplice messa a disposizione di spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia.

Secondo i dati, circa 5 milioni di italiani sceglieranno la gita fuori porta. Buona Pasquetta a tutti.

Comments