Pasquetta con la neve in Umbria e Molise, ma in Sardegna è anticipo d’estate

Pasquetta con clima invernale in Molise. Anche se in mattinata e’ comparso qualche ‘timido’ raggio di sole, su tutta la regione la giornata di festa e’ caratterizzata da freddo, pioggia e nevicate nelle localita’ di montagna. Le temperature nella notte sono scese in alcuni casi fino a zero gradi (tre gradi a Campobasso). Praticamente deserte le localita’ solitamente prese d’assalto per la tradizionale scampagnata. In tanti hanno cambiato programma preferendo il ristorante o organizzandosi in casa.

In regione oggi sono comunque aperti musei e zone archeologiche, da Altilia al Complesso monumentale di San Vincenzo al Volturno, dal museo del Paleolitico di Isernia all?Anfiteatro di Larino. A Campobasso invece ultimo giorno (con apertura straordinaria fino alle 20) per visitare la mostra dedicata a Giorgio De Chirico che, inaugurata nello scorso mese di dicembre, chiude i battenti proprio stasera.

Pasquetta con la neve oggi anche in Umbria: la cima del monte Subasio, alto quasi 1.300 metri, appare completamente imbiancata stamani. In quasi tutta la regione, dopo le piogge degli ultimi giorni, e’ tornato il sole e fra le nuvole si aprono grandi spazi di sereno, ma c’e’ un forte vento freddo e le temperature, con le massime che sfiorano i dieci gradi, sono decisamente invernali.

In Sardegna, però, è anticipo d’estate. Unico degli hotels della Costa Smeralda targati Starwood a restare in attivita’ per tutto l’anno, l’Hotel Cervo fa da apripista anche quest’anno alla stagione turistica 2015, facendo registrare un andamento confortante nelle prenotazioni: oltre 50 camere occupate su 80, con una media di tre notti per persona. La catena alberghiera americana che continua a gestisce le strutture smeraldine, oggi nelle mani del Qatar, ha tenuto aperti per il ponte pasquale anche il ristorante "Il Portico" e il "Caffe’ Sole", che si aggiungono a diverse boutique di celebri marchi della moda e non solo. Il ponte pasquale e’ un antipasto di un’estate 2015 che promette bene, dopo lo scampato pericolo dei sequestri in tre dei quattro alberghi Starwood, per presunti abusi, prima disposti dalla Procura di Tempio e poi revocati dal tribunale del Riesame.

NESSUN COMMENTO

Comments