Pasqua nelle zone del terremoto, turisti a Norcia e Teatro di Roma ad Amatrice

A Norcia molte prenotazioni nei ristoranti, diversi i turisti in giro per le vie del centro. Ad Amatrice l'iniziativa promossa da MiBACT e Regione Lazio per la realizzazione di progetti di spettacolo dal vivo, gratuiti, nei comuni del "cratere del terremoto"

In occasione della Pasqua le zone terremotate del Centro Italia riprendono vita a livello turistico. A Norcia, per esempio, i ristoranti hanno ricevuto molte prenotazioni e in giro per le vie del centro storico della cittadina si sono visti diversi turisti.

La giornata è cominciata con la pioggia, ma poi è uscito il sole. Alcuni dei turisti presenti sono tornati per la seconda volta dopo il terremoto, come Anna, giunta da Bari con il marito.

“La prima volta a Norcia e’ stata ad agosto dell’anno scorso – ha raccontato -, perche’ il nostro desiderio era di venire ad acquistare prodotti tipici per aiutare le attivita’ della zona ed ora lo stiamo rifacendo”.

C’e’ chi e’ venuto per la prima volta e non aveva ancora visto i danni causati dal sisma, come Claudio, romano, che si ricorda una Norcia di vent’anni fa che visito’ quando era un bambino. “La piazza – ha detto – era piena di gente, oggi si sente nell’aria un clima un po’ di tristezza”.

Ad Amatrice, invece, il Teatro di Roma porta in scena il magico circo della compagnia svizzera Nicole & Martin, luogo fantastico dove le favole prendono vita, per incantare e divertire il pubblico dei grandi e piccini che saranno presi per mano e accompagnati nel poetico mondo dei fratelli Grimm.

Amatrice, rasa al suolo dopo il terremoto

Un’iniziativa promossa da MiBACT e Regione Lazio per la realizzazione di progetti di spettacolo dal vivo, gratuiti, nei comuni del “cratere del terremoto”, che vede la partecipazione del Teatro di Roma tra le istituzioni del Lazio impegnate nella restituzione di una identità e vitalità culturale nei luoghi danneggiati dal sisma.