Parlamentari assenteisti, Sangregorio (USEI) batte tutti gli eletti all’estero: 82% di assenze

Prima delle Politiche 2018 attaccava Ricardo Merlo perché a suo dire stava poco in Parlamento. Adesso, invece, è primo in questa triste classifica

Eugenio Sangregorio, fondatore e presidente USEI

Ha sempre attaccato Ricardo Merlo, presidente MAIE, perché a suo dire stava poco in Parlamento e troppo sul territorio. Ora invece risulta essere il parlamentare eletto all’estero più assenteista in assoluto, con oltre l’80% di assenze alla Camera. Contrappasso dantesco per Eugenio Sangregorio, presidente USEI, un nome che i lettori più affezionati di ItaliaChiamaItalia conoscono molto bene.

Sangregorio è stato eletto deputato alle Politiche 2018. Calabrese doc, è un imprenditore di successo a Buenos Aires, Argentina. Iscritto al Gruppo Misto, guida la triste classifica dei parlamentari eletti all’estero più assenteisti, con un 82.81% di assenze nell’Aula di Montecitorio.

Dopo di lui, molto più in là ma comunque sul podio, alla Camera troviamo Fausto Longo, Pd: 55.20% di assenze per lui. Terza classificata Francesca La Marca, Pd: 43.44%.

Al quarto posto Alessandro Fusacchia (Misto), 13,12%. Al quinto Fucsia Nissoli (Fi), 11.76%. Meno del 10% di assenze per l’On. Mario Borghese, deputato MAIE (8.14%) e per l’On. Luis Lorenzato, Lega (7.24%). Molto presenti anche tutti gli altri.

E AL SENATO?

Pure al Senato colui che ha il maggior numero di assenze proviene dall’USEI, anche se poi ha lasciato il partito. E’ Adriano Cario, che colleziona il 20.89% di assenze. Segue Laura Garavini, 9.33%. Sembra che vivano in Senato, invece, Raffaele Fantetti e Francesca Alderisi (0.44%), insieme a Francesco Giacobbe che ha addirittura zero assenze.