“Papa Francesco è molto preoccupato per ciò che sta accadendo in Venezuela”

“Auspichiamo che il bene del popolo diventi una priorità per tutte le forze politiche", afferma il nunzio a Caracas, mons. Giordano

Papa Francesco è preoccupato per ciò che sta accadendo in Venezuela. Lo assicura il mons. Aldo Giordano, nunzio apostolico in Venezuela, ricevuto oggi in udienza dal Santo Padre. A Francesco il monsignore ha potuto racconta ciò che sta accadendo in Venezuela, “a livello di manifestazioni popolari, di problemi del popolo, del problema del cibo, dei medicamenti e anche delle difficoltà di andare verso una soluzione”.

“Auspichiamo che il bene del popolo diventi una priorità per tutte le forze politiche”, afferma il nunzio a Caracas. Credo che allora si potrebbero anche trovare soluzioni o iniziare dei processi anche per trattare soluzioni politiche”.

Giordano è chiaro: “Il bene del popolo deve diventare una priorità, solo così si può raggiungere la pace”. Il Papa “conosce molto bene la situazione politica e sociale ed è preoccupato”, riferisce mons. Giordano ai microfoni della Radio vatciana.

In questo momento la situazione in terra venezuelana è ancora assai tesa, ma Papa Francesco invita a trovare cammini di solidarietà, perché non bisogna mai abbandonare la speranza di una soluzione pacifica. Il Papa si è detto disponibile a qualsiasi tipo di aiuto in Venezuela, pronto a sostenere i più bisognosi e deboli, ma anche a livello politico.