Papa Francesco affaticato: meno impegni, ‘dovrebbe riposare’

Un Papa affaticato, provato dagli ultimi e gravosi impegni: in particolare il viaggio in Terra Santa di due settimane fa e lo storico incontro di ieri nei Giardini Vaticani in cui ha pregato per la pace in Medio Oriente con i presidenti di Palestina e Israele. Questo lo stato di papa Francesco che, unito stamane a una leggera indisposizione, lo ha indotto ad annullare alcuni appuntamenti in programma, rinviando l’udienza al Csm e quella al priore di Bose Enzo Bianchi. Complessivamente le condizioni di salute del Papa sono buone, ma si tratta pur sempre di una persona di 77 anni, che "dovrebbe riposare di piu’".

Il Pontefice, secondo quanto testimoniano persone a lui vicine, e’ tornato molto stanco dal pellegrinaggio in Terra Santa: il suo proverbiale attivismo, pero’, lo ha spinto ancora a non risparmiarsi, come si e’ visto anche in questi ultimissimi giorni con, in sequenza, l’udienza in Piazza San Pietro con l’Arma dei Carabinieri venerdi’, sabato il festoso incontro con i 50 mila delle societa’ sportive oratoriali, e ieri l’evento di portata planetaria per l’invocazione di pace con Shimon Peres e Abu Mazen.

La stanchezza accumulata e la lieve indisposizione hanno fatto si’ che oggi gli impegni siano stati un po’ diradati. Non e’ la prima volta che capita, se si pensa all’annullamento della visita al Divino Amore del 15 maggio, delle udienze previste il giorno successivo, o in precedenza la cancellazione all’ultimo momento della visita al Seminario romano del 28 febbraio, o il 4 dicembre quella dell’udienza al cardinale di Milano Angelo Scola e alla delegazione dell’Expo 2015. E sempre il motivo era stato la condizione di stanchezza o un momentaneo malessere.

Lo stato di salute di Bergoglio, comunque, non preoccupa: i suoi assistenti e collaboratori vorrebbero solo che riposasse di piu’. Ad esempio, il Papa, che la mattina si alza alle 4.45, e’ solito non fare neanche il classico riposino del pomeriggio. Inoltre dovrebbe camminare di piu’ – sia per migliorare il tono della circolazione e della respirazione (da giovane ha subito l’asportazione di un piccola parte di un polmone) sia per ovviare ai dolori cronici alla zona lombare (gli stessi per cui calza abitualmente scarpe ortopediche) -, cosa che comunque non fa. Inoltre non ha mai smesso di lavorare, a volte anche a ritmi frenetici, fin dal giorno della sua elezione al soglio pontificio, piu’ di un anno fa. Tanto che anche i suoi collaboratori piu’ stretti sperano che questa estate si conceda una pausa. "Gli abbiamo chiesto di prendersi una vacanza quest’anno", perche’ "alcune volte e’ molto stanco", ha detto in questi giorni alla stampa incontrata in una visita a Washington il cardinale honduregno Oscar Rodriguez Maradiaga, coordinatore del consiglio degli otto cardinali che assistono Bergoglio nel governo della Chiesa e nella riforma della Curia.

Intanto, comunque, a parte le momentanee cancellazioni di udienze, non sembra che il Pontefice intenda mettersi a riposo: si e’ appreso questo pomeriggio che domenica prossima andra’ in visita alla Comunita’ di Sant’Egidio a Trastevere, dove incontrera’ i poveri e gli immigrati. Lunedi’ 16, invece, aprira’ il convegno pastorale della diocesi di Roma. Giovedi’ 19 sara’ a San Giovanni in Laterano per la processione del Corpus Domini fino a Santa Maria Maggiore. Mentre sabato 21 lo attende la trasferta in Calabria per la visita alla diocesi di Cassano allo Jonio.

NESSUN COMMENTO

Comments