Paolo Becchi: “Conte difensore degli italiani? Battuta scritta da Grillo”

“O da qualche grillino della prima ora. L’altra parte del discorso l’ha scritta Mattarella. Savona? La persona giusta al posto giusto”

Il Prof. Paolo Becchi, parlando a Radio Cusano Campus, sulla dichiarazione di Giuseppe Conte (“Sono l’avvocato difensore del popolo italiano”) ha detto: “Mi è piaciuta. E’ una battuta forte, non scritta da lui secondo me. Ci vedo la mano di Beppe Grillo, o meglio di chi scriveva i post sul blog di Grillo. Ci vedo molto la mano di qualche grillino della prima ora in questa affermazione che io condivido pienamente. Grande merito a chi l’ha tirata fuori”.

Conte ha confermato la collocazione europea del nuovo governo. “Tutti hanno capito che il discorso di ieri conteneva una parte suggerita o scritta sul momento da Mattarella – ha dichiarato Becchi -. Si capisce, perché la prima parte va da un verso e la seconda va in una direzione diversa. Saranno i fatti a dire se ci sarà una vera svolta sovranista nel nostro Paese, come mi auguro”.

Su Paolo Savona ministro dell’economia. ”Certamente Savona sarebbe un ottimo ministro dell’economia, sia per il curriculum che per le sue posizioni euroscettiche – ha affermato Becchi -. Certo, le sue posizioni si sono ‘radicalizzate’ col tempo e sono arrivate fino a una critica dell’Euro. Sarebbe la persona giusta al posto giusto. Il fatto che questo governo nasca un po’ debole, perché la figura di Conte non è così forte, verrebbe controbilanciato dalla presenza di una persona così autorevole come Paolo Savona”.