Pakistan, Scontri nel Nord-Ovest: morte 55 persone

Almeno 55 persone sono morte in una escalation di violenza nella regione nord-occidentale pakistana di Kyhber, al confine con l’Afghanistan. Un kamikaze si e’ fatto esplodere contro una moschea dopo le preghiere del venerdi’ nella valle di Tirah, causando 22 morti e una ventina di feriti. L’attentatore suicida si e’ fatto saltare in aria all’ingresso del luogo di preghiera, mentre i fedeli uscivano al termine delle preghiere. Almeno dieci soldati e 23 combattenti islamici sono morti invece in violenti scontri avvenuti nella stessa zona. Lo hanno riferito fonti ufficiali.

NESSUN COMMENTO

Comments