Orlandi, su Twitter la rabbia contro la Chiesa

La vicenda Orlandi e l’apertura della tomba dell’ex boss della Magliana si sono guadagnati in fretta l’attenzione della rete, che su twitter ha creato l’hashtag #nellatombadidepedis diventato presto un ‘trend virale’, cioe’ uno degli argomenti piu’ diffusi in Italia. In sostanza sul microblogging, oggi, la maggior parte degli utenti commentavano proprio il giallo di Emanuela.

Molti i post contro la Chiesa: ‘Se qualcuno avesse ancora dubbi su quali regie occulte manovrano in Italia’, ‘I laici hanno gli scheletri nell’armadio, la Chiesa #nellatombadidepedis’, ‘#nellatombadidepedis c’e’ quello che resta della Chiesa cattolica’, o ‘le illusioni che migliaia di cattolici continuano a riporre nelle istituzioni ecclesiastiche’. ‘#nellatombadidepedis c’e’ De Pedis. E cosi’ un cardinale rese davvero omaggio a un criminale sanguinario’, ‘Messa per Impastato, il no della Chiesa. Ma De Pedis seppellito nella Chiesa, va benissimo!’.

E poi anche commenti piu’ duri come: ‘Le istituzioni religiose tutte andrebbero processate per crimini contro l’umanita’, ‘Un criminale sepolto in pompa magna in cattedrale: benvenuti in Italia’.
Ma i commenti non arrivano solo dall’Italia. Parecchi vengono dalla Spagna, dove per esempio il sito di ‘socialtv’, la prima tv interattiva, lancia un sondaggio per chiedere se e’ giusto seppellire un criminale in una Chiesa.

NESSUN COMMENTO

Comments