“Ora il mio compito è rilanciare la Nazionale”, parla il ct azzurro Luigi Di Biagio [VIDEO]

Sulle amichevoli con Argentina e Inghilterra a fine marzo: “Sono due partite sulla carta proibitive contro due ottime squadre, ma ho la convinzione che si possa fare bene e che sia possibile anche fare risultato”

E’ iniziato a Coverciano il primo stage della Nazionale sotto la guida di Luigi Di Biagio, che siederà sulla panchina degli Azzurri in occasione delle due amichevoli con Argentina e Inghilterra in programma rispettivamente il 23 marzo a Manchester e il 27 a Londra. Si tratta del primo raduno del 2018 dedicato ai giovani talenti più interessanti del campionato, il quinto del biennio in corso dopo quelli svolti a novembre 2016, febbraio, aprile e maggio 2017.

La Nazionale italiana torna ad allenarsi a Coverciano, la prima volta con Luigi Di Biagio come allenatore degli azzurri. In conferenza stampa il cit ha detto: “Sono sempre stato realista e ambizioso, in questo momento però non conta l’allenatore, ma il futuro del calcio italiano”.

Per Di Biagio “non andare al Mondiale è stata una brutta pagina” ma adesso “il mio compito è quello di rilanciare la squadra e ricreare l’entusiasmo giusto per ripartire”. “Sto in federazione da otto anni e cercherò di utilizzare l’esperienza che ho maturato, perché la Nazionale ha bisogno di un allenatore/selezionatore. Negli ultimi tre bienni in Under 21 ho convocato 150 ragazzi, conosco l’80% dei giocatori che saranno qui in Azzurro e da questo punto di vista parto avvantaggiato”.

SEGUI ITALIACHIAMAITALIA SU FACEBOOK, PER TE CONTENUTI ESCLUSIVI

In vista delle partite amichevoli di fine marzo con Argentina e Inghilterra, Di Biagio ha commentato: “Sono due partite sulla carta proibitive contro due ottime squadre, ma ho la convinzione che si possa fare bene e che sia possibile anche fare risultato. Chiederò ai ragazzi di giocare senza timore”.

E su Gigi Buffon: “Probabilmente farà parte della spedizione per marzo”.