Ok del Senato a bonus 80 euro, slittamento Tasi e tagli Rai

Con 159 "sì" e e 112 "no" l’Aula del Senato ha votato la fiducia al governo sul maxiemendamento al dl Irpef. Estensione del bonus Irpef rimandato alla legge di Stabilita’, aumento dei tagli Irap rinviato alla delega fiscale, versamento della prima rata Tasi procrastinata al 16 ottobre, tagli alla Rai per 150 milioni. Questi i principali punti contenuti nel provvedimento che ora passa in seconda lettura alla Camera che deve dare l’ok definitivo entro il 23 giugno.

Nel dettaglio ecco le misure portanti del decreto.

BONUS IRPEF: Bonus di 80 euro per i dipendenti entro il tetto di 26mila euro. Rinviato alla legge di Stabilita’ 2015 l’allargamento della platea che riguardera’ principalmente le famiglie monoreddito con almeno due o piu’ figli a carico. IRAP: I tagli verranno affrontati con i decreti delegati sulla riforma fiscale.

TASI: Slitta al 16 ottobre il versamento della prima rata nei comuni che non hanno deliberato l’aliquota. I comuni dovranno inviare le deliberazioni, per via telematica, prima del 10 settembre e rendere disponibili i modelli precompilati per il pagamento.

RAI: Confermati tagli per 150 milioni di euro. L’azienda viene esclusa pero’ dai tagli ai costi delle partecipate pubbliche. Salve le sedi regionali con l’assicurazione della presenza in ogni regione di strutture adeguate alla produzione giornalistica. Autorizzata la cessione di quote di Rai Way e tolto l’obbligo di restare in possesso di Rai World.

EQUITALIA: Riammessi alla rateizzazione del debito con Equitalia i contribuenti decaduti dal beneficio. Prevista una rateizzazione fino a 72 mesi per coloro che erano decaduti prima del 22 giugno 2013 e la richiesta di rateizzazione va presentata entro il prossimo 31 luglio.

PASSAPORTO: Si pagheranno 73,50 per il rilascio. Un decreto del Mef stabilira’ il costo del libretto e l’aggiornamento con cadenza biennale.

CITTADINANZA: Costera’ 300 euro la richiesta per ottenere il riconoscimento della cittadinanza italiana.

SPIAGGE: Viene prorogato dal 15 maggio al 15 settembre il pagamento dei canoni delle concessioni demaniali marittime.

AFFITTI D’ORO: Le pubbliche amministrazioni e gli organi costituzionali hanno tempo fino al prossimo 31 luglio per dare il preavviso di 180 giorni per recedere dagli affitti. La norma riguarda anche gli immobili dei fondi comuni d’investimento.

COMPENSI CDA: Le amministrazioni pubbliche dovranno mettere sul sito internet i dati riguardanti i compensi percepiti dai componenti dei consigli di amministrazione.

BANDI DI GARA: Rinviato al primo gennaio 2016 il termine entro cui sara’ obbligatorio pubblicare esclusivamente on line i bandi di gara.

EXPO: La regione Lombardia potra’ derogare nel 2014 e nel 2015 ai limiti di spesa stabiliti per comunicazione e promozione legati all’evento.

BENI D’IMPRESA: Potra’ essere pagata in tre rate (16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre) l’imposta sulla rivalutazione dei beni d’impresa.

FARNESINA: I dipendenti del ministero degli Esteri impegnati nelle missioni all’estero non avranno piu’ diritto all’assegno di rappresentanza. Il ministero dovra’ svolgere attivita’ di promozione dell’Italia nel mondo con l’istituzione di un fondo ad hoc. Sono ridotti i costi del consiglio generale degli italiani all’estero.

FONDO RIDUZIONE TASSE: Sara’ costituito dalle risorse extra permanenti derivanti dalla lotta all’evasione fiscale.

FONTI RINNOVABILI: Nel 2014 non ci sara’ tassazione per la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili da parte degli agricoltori.

ZONE FRANCHE: Autorizzata una spesa di 75 milioni nel 2015 e di 100 nel 2016 per gli interventi in favore delle zone franche urbane.

NESSUN COMMENTO

Comments