Nuovo record per la Porsche 911 GT3 RS al Nürburgring

Ha realizzato un tempo sul giro di 6:56.4 minuti con la GT3 RS da 520 CV. Il tempo sul giro del francese è risultato di 24 secondi più veloce del miglior tempo conseguito con il precedente modello GT3 RS

Lo scorso 16 aprile, la Porsche 911 GT3 RS ha stabilito un altro record per le vetture sportive omologate da strada sull’anello nord del circuito tedesco di Nürburgring: Kévin Estre, pilota del team ufficiale Porsche, ha realizzato un tempo sul giro di 6:56.4 minuti con la GT3 RS da 520 CV.

Il tempo sul giro del francese è risultato di 24 secondi più veloce del miglior tempo conseguito con il precedente modello GT3 RS.

Estre era affiancato alla guida della vettura dal pilota Porsche Lars Kern. Dopo la 918 Spyder e la 911 GT2 RS, la nuova GT3 RS è la terza sportiva Porsche a registrare un tempo sul giro ufficiale inferiore ai sette minuti sul circuito di gara più impegnativo al mondo, noto anche come ‘Inferno verde’. Come avviene di solito quando si cerca di battere un record, il tempo è stato rilevato sul giro di 20,6 chilometri.

Frank Steffen Walliser, Vice President Motorsport e Vetture GT, ha così commentato l’impresa: “Nessun altro modello Porsche arriva tanto vicino alle prestazioni da gara come la nuova GT3 RS. Su questa vettura sono state trasferite molte idee innovative derivate dal mondo delle corse automobilistiche di alto livello. Ad esempio, dalla 911 GT3 R. E’ questa la nostra filosofia per quanto riguarda i modelli GT. La tecnologia più avanzata deve essere affascinante, ma al tempo stesso tangibile. E non esiste terreno di prova più sfidante della Nordschleife per testare le nostre idee”.

Andreas Preuninger, Responsabile della GT Model Line, ha aggiunto: “Tutti e quattro i tempi sul giro dei due piloti si sono mantenuti al di sotto dei sette minuti, con solo qualche decimo di secondo di differenza. Questo dimostra non solo l’eccezionale potenza della GT3 RS, ma anche la sua straordinaria maneggevolezza nelle situazioni di guida al limite. Si tratta di un sistema perfettamente bilanciato per consentire prestazioni altamente dinamiche anche con una potenza del motore relativamente modesta. Per il pilota è importante percepire come un tutt’uno le migliaia di parti che compongono una vettura e sotto questo aspetto la GT3 RS è davvero imbattibile. E la cosa che mi ha fatto più piacere è stato vedere Lars e Kévin divertirsi un mondo alla guida di quel bolide”. (9Colonne)