Notte di San Lorenzo, il sogno degli italiani è la casa

Basta con sogni impossibili, gli italiani desiderano una casa tutta loro, un lavoro fisso e un amore stabile. Tanta voglia di concretezza e sobrietà che, in un periodo di crisi generale, diventano la priorità per 7 italiani su 10 (69%), anche in occasione della notte di San Lorenzo, quando in milioni saranno con il naso all’insù e attendere una stella cadente.

Per sei intervistati su dieci, infatti, i sogni nascono dalla quotidianità e se il desiderio più comune rimane una casa (68%), nella classifica dei sogni più gettonati, tutti gli altri sono molto meno “cari”, dai viaggi a un’auto nuova, magari una semplice utilitaria (63%). In generale vorrebbero ottenere una maggiore sicurezza economica per se e la propria famiglia (58%), ma se proprio potessero svegliarsi nei panni di un personaggio famoso, chi vorrebbero diventare? Malgrado i successi nello sport gli Italiani e le Italiane non vorrebbero svegliarsi una mattina ed essere un campione, ma grandi manager e imprenditori: per gli uomini a vincere è Flavio Briatore (38%), mentre le donne vorrebbero vestire i panni di un’imprenditrice, come Marina Berlusconi (36%).

È quanto emerge da una ricerca promossa da Found! su circa 1500 persone, uomini e donne di eta’ compresa tra i 16 e i 65 anni, realizzato con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, per sondare quali sono i desideri degli italiani.

La realizzazione di un sogno? Per il 69% si traduce con la soddisfazione di un bisogno concreto. Naturalmente non manca chi sogna esperienze nuove, di cui essere protagonista (35%), ma c’è anche chi vorrebbe ottenere l’oggetto dei desideri (58%). Se la cosa più ambita, stando al 68%, è infatti la casa, tutti gli altri sogni espressi sono molto più “raggiungibili”. Non solo, anche quando si parla di casa non si tratta di un palazzo degno delle Mille e Una Notte, ma di un appartamento nel quartiere preferito della propria città (42%). Sono invece una minoranza gli Italiani che nei loro sogni hanno una villa lussuosa in un’isola esotica (21%) o un appartamento in una capitale straniera (8%). Subito al secondo posto nella classifica dei sogni  un viaggio (65%) seguito, ma a distanza, da un’auto nuova (63%), desiderio espresso soprattutto al Nord, con il 10% e da giovani tra i 14 e i 24 anni, con il 33%. Tra i sogni più presenti anche un animale (17%) o un oggetto hi tech per la propria casa (4%).

Anche in questi casi si tratta per lo più di sogni “realizzabili”: per chi sogna un viaggio la località esotica rimane il sogno più espresso (28%), ma molto più semplicemente, come risponde il 19%, c’è chi vorrebbe fare una crociera o un viaggio tra le capitali europee (12%). Per i più avventurosi va per la maggiore un safari, naturalmente fotografico (10%), ma c’è anche chi sogna cose ancora più semplici, come un soggiorno relax presso una beauty farm (8%). Un trend all’insegna della normalità, insomma, che si risconta anche tra chi ha detto di desiderare un’auto nuova: se la metà sogna un’auto sportiva (53%), ben il 48%, si accontenterebbe di una macchina piccola o addirittura di un’utilitaria (31%), ma sono moltissimi che vorrebbero semplicemente  una moto o un motorino (23%).

E tra chi vorrebbe un animale? Il 63% sogna un semplicissimo cane o un gatto (28%), mentre poco più di uno su dieci (12%) si è spinto a sognare un cavallo. Tra quelli che sognano un oggetto hi-tech per la casa, oltre la metà vorrebbe un computer molto potente e possibilmente di grande design (57%), un impianto hi fi (14%) o un sistema di home theatre (6%).

Ma quali esigenze dovrebbe soddisfare la realizzazione di un sogno secondo gli italiani intervistati dallo studio? Ben il  31% ha risposto “migliorare il proprio tenore di vita senza rivoluzionarla”. Ma quello che sicuramente è il bisogno maggiore che viene espresso attraverso i sogni è “la voglia di ottenere una maggiore sicurezza economica per se e la propria famiglia” (37%). Sono in molti, poi, a ritenere che la realizzazione di un sogno coincida con la possibilità di “dedicare un pò di tempo a se stessi” (22%), anche se c’è chi ammette che il bisogno primario nella realizzazione di un sogno è ottenere qualcosa che faccia “sentire diversi dagli altri”, magari come una star (5%). E da cosa traggono ispirazione gli Italiani per i loro sogni e desideri? Per i più (59%) nascono da bisogni legati alla quotidianità. Libri (17%) e il piccolo schermo (15%) sono due “fonti di ispirazione” molto utilizzate e se molti sogni nascono anche dal cinema (9%), la sua parte la fa sicuramente anche la pubblicità (7%).

E proprio perchè vorrebbero veder soddisfatto un loro bisogno concreto, terrebbero la soddisfazione del sogno ben stretto per se stessi (66%). Solo il 31% lo cederebbe ad altri (al proprio figlio, il 28% o ai propri genitori come dice il 26%).

Ma c’è anche chi “osteggia” la possibilità di lasciarsi rapire dai propri desideri, costringendo a stare con i piedi per terra, primi fra tutti i genitori, considerati dal 29% degli intervistati i veri “nemici dei sogni”. Il 24% ha detto che a tarpare più spesso le ali ai propri sogni sono coniuge e partner, ma anche gli amici (8%) e l’immancabile suocera (2 %). Gli stessi intervistati sono però da annoverare tra i “nemici” dei propri sogni: ben il 34%, infatti, non sarebbe disposto a rinunciare a nulla per la realizzazione del suo sogno, contro il 9% che invece sarebbe disposto ad ogni sacrificio.

Se potessero veder esaudito il desiderio di diventare un personaggio famoso, chi sognerebbero di essere gli Italiani? Tra gli uomini molti vorrebbero vestire i panni di Flavio Briatore: manager di successo, circondato dalle donne più belle del mondo e dalle auto più veloci, una vera icona per  ben il  32%. E gli sportivi? il 19% non vorrebbe essere un calciatore, ma il simbolo del motociclismo, Valentino Rossi, che stacca, anche se di poco Fiorello, nei cui panni vorrebbe trovarsi il 15%. “Solo” al quarto posto i calciatori: il 12% vorrebbe svegliarsi e trovarsi nei panni di Gianluigi Buffon, mentre il 9 % si ‘accontenterebbe’ di trasformarsi in un attore bello e famoso come Luca Argentero (11%).

E le donne? Bocciate veline e subrettine, le donne sognano successo e potere, tanto che il 26% vorrebbe vestire i panni di una imprenditrice di successo come Marina Berlusconi. La bellezza e la fama sono fondamentali per il 19%, che vorrebbero trasformarsi in un’attrice bella e famosa come Monica Bellucci, ma non disdegnano nemmeno l’ironia di Luciana Littizzetto: ben il 13% vorrebbe svegliarsi indossando i suoi panni, anche se il 12% sogna un successo internazionale come quello conquistato da Laura Pausini. Chiude la cinquina dei personaggi nei cui panni vorrebbero svegliarsi le donne italiane Maria De Filippi (9%).

NESSUN COMMENTO

Comments