Norvegia, Ander Behring Breivik chiede di incontrare un pastore

E’ stato il responsabile delle stragi di Oslo, causando un centinaio di morti, molti dei quali giovanissimi. La notizia ha fatto il giro del mondo e per alcuni giorni la Norvegia è stata al centro dell’attenzione internazionale. Oggi Ander Behring Breivik, biondo, occhi azzurri, di ghiaccio, freddissimi, ha chiesto di incontrare un pastore nella prigione in cui è detenuto dello scorso luglio.

Geir Lippestad, suo avvocato difensore, ha precisato – nel corso di un’intervista al quotidiano Aftenposten – che Ander comincia a risentire della pressione dell’isolamento a cui è costretto. Tuttavia, l’isolamento è l’unica condizione possibile per il terrorista. La perizia psichiatrica nei suoi confronti inizierà nei prossimi giorni, e forse lo aiuterà un poco a sopportare il peso del castigo della giustizia dell’uomo. Perchè il peso di quella di Dio, quando arriverà, sarà molto più grande.

NESSUN COMMENTO

Comments