A Norcia il “Salsiccia day”, dopo il terremoto voglia di reagire

Tantissimi i turisti giunti sul posto per partecipare alla sagra e per degustare di ottime salsicce. Una intera famiglia è giunta persino dalla Svizzera

Norcia, Salsiccia Day

Si è svolto a Norcia, lo scorso 25 aprile, il “Salsiccia day”, una intera giornata dedicata alla salsiccia, durante la quale viene realizzata a mano la salsiccia più lunga della storia della città, “700 metri di prelibatezza per segnare un altro passo verso la rinascita”, spiega Vincenzo Bianconi, presidente dell’associazione “I love Norcia” che ha ideato l’evento assieme al consorzio “We are Norcia”.

L’iniziativa ha avuto un grande successo ed è stato un modo per vivere il 25 aprile in maniera diversa. Tantissimi i turisti giunti sul posto per partecipare alla sagra e per degustare di ottime salsicce. Una intera famiglia è giunta persino dalla Svizzera.

Nicola Alemanno, sindaco di Norcia, ha commentato: “È un evento che porta allegria e che assume un significato importante, vuol dire che questa gente e questo territorio hanno voglia di reagire, di guardare al futuro con ottimismo”. Il terremoto ha segnato questi territori in maniera indelebile, così come le popolazioni che ci abitano. Giornate come il “Salsiccia day” servono anche a ripartire, con normalità.