“Chi non vota fa una cazzata atomica”, parla l’attrice Carolina Crescentini

“Votare è un dovere. Il mio voto sarà sulla base di ciò che ritengo più vicino a me, ma non perché mi rappresenti in pieno, più per fermare quello che non voglio”

Carolina Crescentini

Carolina Crescentini ha parlato delle prossime elezioni, ospite nel pomeriggio di ‘AdnKronosLive’. Secondo l’attrice romana “chi vota scheda bianca fa una cazzata atomica”.

Carolina, da ieri nella sale con “Sconnessi”, film diretto da Cristian Marazziti, insieme a Ricky Memphis e Stefano Fresi, si è detta “spaventata dall’ondata di violenza, verbale e anche fisica, dall’intolleranza che c’è in giro, dal razzismo, dal sessismo e dall’assenza di onestà di tutti i partiti italiani. Non mi riconosco in una società del genere”.

Tuttavia, votare è importante, ha sottolineato. E’ un diritto. E’ un dovere. Dunque l’attrice esorta tutti a partecipare al voto: “Il mio voto sarà sulla base di ciò che ritengo più vicino a me, ma non perché mi rappresenti in pieno, più per fermare quello che non voglio”.

Qual è il rapporto di Carolina Crescentini con i social network? “Non sono social – dipendente, però ho tanti amici all’estero e i social sono un modo per restare in contatto con loro”.

Comments