Nicole Minetti: ‘Non mi sento martire, lunedì vado in vacanza a Los Angeles’

 

"Non mi sento una martire" e "tutto passa". Cosi’ la consigliera regionale del Pdl Nicole Minetti, imputata nell’ambito del processo Ruby bis, descrive il suo stato d’animo dopo la richiesta di dimissioni arrivata da vari esponenti del suo partito. Alla domanda se si senta presa un po’ di mira, durante la presentazione di un braccialetto a lei dedicato in via Manzoni, spiega: "Un pochino ma non mi metto a fare la vittima perche’ non fa parte di me. Conosco i tempi della comunicazione e dei media e tutto passa, panta rei". Sulle sue dimissioni dal Pirellone, poi, sottolinea: "Vorrei lasciare le polemiche ad altre occasioni, preferisco non parlarne". Infine la consigliera regionale ha rivelato: "Lunedi’ vado in vacanza a Los Angeles con il mio papà".

Nicole Minetti preferisce non sbilanciarsi sulla possibilita’ di un futuro nel mondo della televisione. "Preferisco non rispondere" ha detto la consigliera regionale. Riguardo a un futuro nella moda, invece, Minetti risponde: "Mai dire mai, perche’ no. La moda e’ un campo molto importante per l’Italia sotto vari punti di vista. Il made in Italy e’ il nostro orgoglio, quando vado negli Usa e dico di essere italiana tutti sono entusiasti e mi chiedono anche della moda".

NESSUN COMMENTO

Comments