Neve e gelo in Serbia: e i reati calano del 40%

La prolungata ondata di neve e gelo ha provocato in Serbia un calo del 40% nel numero dei reati. Lo ha detto oggi il vicepremier e ministro dell’interno Ivica Dacic.

‘Per tutto c’e’ sempre un lato positivo, anche nel maltempo’, ha detto Dacic a margine di un incontro al Municipio di Belgrado con i componenti dell’unita’ di crisi preposta a seguire l’emergenza gelo.

‘Abbiamo addirittura avuto una giornata nella quale non e’ stato denunciato un solo furto di auto’, ha aggiunto Dacic citato dalla Tanjug. Da un paio di settimane la Serbia, al pari del resto dei Balcani e dell’Europa centrorientale, e’ interessata da un’ondata eccezionale di gelo e abbondanti nevicate, con gravi problemi nei trasporti e nell’erogazione di elettricita’. Le vittime del freddo sono state finora 12, mentre 70 mila persone sono ancora del tutto isolate in decine di villaggi e localita’ sperdute del paese.

NESSUN COMMENTO

Comments