Neve a Roma, Alemanno: Con una Protezione Civile così, saremo sempre in pericolo (VIDEO)

Gianni Alemanno è stato protagonista assoluto dell’ultima puntata di "In onda", su La7. Argomento? La neve a Roma, naturalmente, con tutte le polemiche che ne sono scaturite.

Spiega il sindaco della Capitale: "C’e’ stato un disservizio. C’e’ il problema che non abbiamo alle spalle un’autorita’ in grado di intervenire, cosi’ saremo costantamente in pericolo". Per il primo cittadino della Città Eterna "non abbiamo piu’ una Protezione civile in Italia e lo dice lo stesso Gabrielli. Se fossi al suo posto, darei le dimissioni: non rimarrei a guidare un ente inutile. Lo ha detto lo stesso Gabrielli: la Protezione Civile è diventato un ente inutile  con il decreto di Tremonti del 2011".

Le informazioni meteo ricevute da Alemanno parlavano di 35 mm di neve per giovedì, non di oltre mezzo metro di manto bianco in quasi tutta Roma. "Non sono in grado di garantire la sicurezza dei cittadini con questo tipo di informazioni che non sono adeguate e senza una struttura sovraordinata a cui fare riferimento. Ho un bollettino su oggi – ha aggiunto il sindaco  – che mi dice: ‘parzialmente nuvoloso con locali addensamenti associati a brevi episodi nevosi specialmente tra pomeriggio/sera e la notte. Pomeriggio/sera non e’ successo niente. Ora, stanotte cosa succederà? Dobbiamo interpretare le stelle per saperlo?".

Alemanno si difende: non è vero che il Comune di Roma non ha fatto nulla. Nel corso del suo sopralluogo a via Medaglie d’Oro, una delle grandi vie ancora bloccate per la cadute di alcuni rami di alberi, parlando degli interventi che in questi due giorni sono stati messi in campo per cercare di limitare i disagi ai cittadini, spiega: "Per l’emergenza abbiamo distribuito 2500 pale, 250 mezzi, 3500 operatori del volontariato della protezione civile, Ama, Servizio Giardini, Acea, Atac, Dipartimento Lavori Pubblici, 2350 posti per senza tetto nei centri di accoglienza, oltre 2000 tonnellate di sale impiegato, 500 agenti della polizia di Roma Capitale. Questo e’ il quadro delle misure dell’intervento fatto dal Comune". Adesso "siamo a un buon punto per quel che riguarda lo sgombero di strade di grande viabilita’ e marciapiedi.  Stiamo cercando di risolvere i problemi delle vie secondarie. Dobbiamo lavorare sulla salatura di strade e marciapiedi, ci sono 65 associazioni di volontariato impegnate in tal senso". Un lavoro che potrebbe essere agevolato grazie anche all’ordinanza che prevede la pulizia dei marciapiedi da parte singoli condomini.
La polemica sulla neve a Roma, una polemica che ha pesantemente investito Gianni Alemanno, ci sembra più che altro avere un sapore tutto politico: le elezioni si avvicinano, anche quelle che si terranno nella Capitale. E si sente. 

NESSUN COMMENTO

Comments