Navigatore integrato in macchina, lo vuole 1 italiano su 2

Richiestissimo anche il controllo adattivo della velocità e l’impianto audio di alta qualità. Gli under 35 mettono al primo posto l'infotainment

Un italiano su due preferisce scegliere, tra gli optional in auto, il navigatore integrato nella plancia del veicolo. Questo secondo un sondaggio del portale DriveK, che sul podio delle preferenze mette anche un impianto audio di alta qualità e un sistema di infotainment di alto livello.

Richiestissimo anche il controllo adattivo della velocità, che consente di rilassarsi nei lunghi viaggi ed evitare il rischio di superare i limiti imposti sulle strade.

Gli under 35 mettono al primo posto l’infotainment e, anche se non rinuncerebbero al integrato, vogliono essere certi che nell’auto nuova non manchi un impianto audio di altissima qualità.

Diverso l’approccio degli over 65, che puntano tutto sulla sicurezza: 6 su 10 vogliono il sistema anti-collisione che riconosca gli ostacoli ed eviti bruschi impatti, e richiedono il navigatore integrato in percentuale superiore alla media.