Nasce il comitato per tutelare la pizza bianca, “patrimonio di Roma”

“Al fine di salvaguardare un prodotto dall'antica tradizione, capace di generare, nei circa 420 forni romani, un fatturato annuo che si aggira su circa 30 milioni di euro”

Il comitato di tutela e valorizzazione della “Pizza bianca romana alla pala del fornaio”, uno dei prodotti gastronomici storici più caratteristici della capitale, è stato presentato oggi a Roma da Assopanificatori-Confesercenti.

La pizza bianca romana alla pala del fornaio è molto apprezzata dai consumatori e rilanciata dalla moda dello street food.

Assopanificatori spiega che si tratta di un’iniziativa “che non è circoscritta ai soli fornai iscritti, ma che vuole mettere insieme i panificatori di Roma e i cittadini che desiderano preservare la tradizione della pizza romana, al fine di salvaguardare un prodotto dall’antica tradizione, capace di generare, nei circa 420 forni romani, un fatturato annuo che si aggira su circa 30 milioni di euro”.

“La pizza bianca alla pala del fornaio – conclude Giancarlo Giambarresi, Presidente provinciale Assopanificatori – rappresenta un plus importante per l’enogastronomia romana e per il turismo, sempre più in cerca della tipicità. Costituisce, inoltre, per i fornai, un importante prodotto che incide per circa il 25% medio sul fatturato”.