Napoli, Se la sosta abusiva si prenota con un sms

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Trovare un parcheggio, si sa, puo’ diventare un’impresa, a maggior ragione il sabato sera nelle strade della movida. L’ultima trovata fantasiosa in fatto di sosta, rigorosamente abusiva s’intende, viene da Napoli e consiste nel prenotare con un sms o per telefono uno spazio pubblico che il parcheggiatore amico (e abusivo) in cambio di una lauta mancia (10 euro la tariffa base) terra’ occupato con vari espedienti fino all’arrivo del cliente che cosi’ non dovra’ affannarsi alla ricerca di un posto laddove trovare un parcheggio a volte puo’ compromettere la serata. La tecnica e’ stata scoperta dai Carabinieri della compagnia Centro in servizio nel quartiere Chiaia che hanno denunciato in stato di liberta’ un 20enne di Salita Vetriera ritenuto responsabile d’invasione di terreni destinati ad uso pubblico.

Durante un servizio contro i parcheggiatori abusivi, i militari hanno sorpreso il 20enne mentre stava esercitando abusivamente l’attivita’ di parcheggiatore occupando fisicamente stalli di parcheggi pubblici subito dopo aver ricevuto messaggini o telefonate da ‘clienti affezionati’ consentendo la sosta nelle aree precluse solo a chi si era prenotato.

NESSUN COMMENTO

Comments