Napoli, calci e pugni fra studenti ed esponenti Pd al comizio di Bersani

All’inizio dell’intervento di Pier Luigi Bersani, a Napoli, nella sala del Teatro Augusteo, sono scoppiati tafferugli tra una cinquantina di studenti dell’area No Global, il servizio d’ordine ed esponenti del PD. In particolare, circa 50 studenti hanno provato ad aprire uno striscione con la scritta ‘liberi tutti’, per chiedere la liberazione degli studenti arrestati negli scontri della polizia di ieri. Mentre nella parte superiore del teatro e’ stato aperto uno striscione con la scritta ‘Basta farse, lotta di classe’.

E così è nato fra studenti e addetti al servizio d’ordine un corpo a corpo, sono volati pugni e calci, anche fra i giovani e alcuni esponenti del Partito Democratico.

Bersani ha dovuto interrompere il proprio comizio per una decina di minuti, fino a quando è arrivata la polizia che, non senza fatica, ha allontanato i contestatori, che fra le altre cose sventolavano grandi fotografie degli incidenti di ieri.

NESSUN COMMENTO

Comments