Moody’s, Della Valle: ‘Si blocca ottimismo’. Di Pietro: ‘Macigno’ Berlusconi si tolga di mezzo

La notizia del declassamento del rating italiano da parte dell’agenzia Moody’s è stata letta da Giovanni Floris duranta la puntata di "Ballarò". Cosa accadrà adesso? Diego Della Valle, ospite della trasmissione in collegamento video, commenta così: "La borsa non sarà felice e così si blocca il termometro dell’ottimismo che gia’ e’ scarso". Quella che declassamento del rating italiano "è una notizia che non migliora la nostra condizione e rende ancora più urgente una squadra di governo competente che domattina, e non tra due mesi, si riconosca in tutti gli schieramenti politici e si metta al servizio del Paese per risolvere in questo anno le emergenze per poi andare al voto".

Nello studio di Floris anche Antonio Di Pietro, che dice la sua: per risollevare il Paese da questa crisi, è convinto il leader Idv, è necessario che Silvio Berlusconi tolga il disturbo. Bisogna eliminare il "macigno" che l’attuale governo rappresenta, spiega Di Pietro, che lancia un messaggio a Napolitano: "Presidente, mandi un messaggio alle Camere perche’ i parlamentari si assumano le loro responsabilità. Quello non se ne va, e se non se ne va non si risolve il problema". "C’e’ davvero gente che davanti agli uffici comunali oggi dice che non arriva alla fine del mese. Domani sfonderanno le vetrine".

NESSUN COMMENTO

Comments