Monza non vale la pena, Cicciolina punta al Parlamento

Cicciolina, all’anagrafe Ilona Staller, punta in alto: le elezioni amministrative valgono troppo poco, per lei. E così guarda dritto alle politiche del 2013.

L’ex pornostar dunque non si candiderà a sindaco di Monza, come aveva annunciato in autunno e confermato solo qualche giorno fa. Con il suo partito, DNA – Democrazia Natura Amore, vuole arrivare nel palazzi romani che contano. L’obiettivo di Cicciolina è il Parlamento.

La decisione è stata presa anche alla luce delle numerose richieste di adesione al Movimento, che nel suo programma politico prevede fra l’altro il superamento della crisi economica attraverso misure per favorire l’occupazione, soprattutto giovanile; dunque creazione di nuovi posti di lavoro mediante la realizzazione di strutture a forte vocazione turistica, commerciale e giovanile. 

Un altro punto importante del programma di DNA è il drastico taglio alle spese della politica e degli stipendi d’oro; in questi tempi di anti-politica, in molti potrebbero aderire al DNA per questa ragione. 

Cicciolina, ex parlamentare radicale, è pronta a tornare sulla poltrona di velluto rosso della Camera dei Deputati. Luca di Carlo, co-fondatore del partito Dna con Cicciolina, in un comunicato spiega: "Si abbandona il progetto politico delle amministrative di Monza al fine di concentrare le forze per il grande progetto politico-parlamentare della primavera 2013′.

NESSUN COMMENTO

Comments