Mondiali, Olanda brucia Spagna 5 a 1: tremenda vendetta

Una fantastica Olanda brucia la Spagna campione del mondo. Il match d’esordio del Gruppo B è finito 5 a 1 a favore degli olandesi. Gli oranje vendicano la sconfitta nella finale di Sudafrica 2010 imponendosi per 5-1. Una tremenda vendetta.

Goleada dell’Olanda, dunque. Al vantaggio iniziale di Xabi Alonso su rigore al 44′, replicano nella ripresa gli olandesi con le doppietta di van Persie (fantastico il secondo gol di testa) e Robben ed il gol di de Vrij. Prova molto negativa del portiere iberico Casillas, che ha commesso un grave errore regalando un gol agli avversari.

IL COMMENTO L’Olanda prova a bloccare le fonti del gioco spagnolo ed al 9′ ha anche l’occasione per passare in vantaggio. Ma Sneijder a tu per tu con Casillas spara addosso al portiere del Real Madrid. Al 26′ de Vrij atterra in area Diego Costa e per Rizzoli e’ rigore. Dal dischetto Xabi Alonso porta in vantaggio la Spagna. L’Olanda prova a riaprire la gara ed al 35′ de Jong prova la conclusione dal limite, ma Casillas para senza problemi. Gli oranje avanzano il proprio baricentro pressando il portatore di palla spagnolo. Ma sono le furie rosse a sfiorare il raddoppio. Al 42′ Iniesta lancia verticalmente David Silva che, pero’, non indovina il pallonetto a tu per tu con Cillessen. Gol mancato gol subito. Lancio millimetrico di Blind per Robin van Persie che dal limite, di testa in tuffo, supera Casillas che era fuori dai pali. Si va quindi al riposo sulla parita’. Al rientro in campo nessuna sostituzione, ma c’e’ la novita’ di una pioggia battente che, pero’, non ferma Arien Robben che servito al limite stoppa al volo, dribbla Pique’ ed infila Casillas per il 2-1 degli oranje.

Al quarto d’ora van Persie potrebbe portare a 3 le reti dei suo ma la traversa gli dice no. Del Bosque corre ai ripari e manda dentro Pedro e Torres per Xabi Alonso e Diego Costa. Wijnaldum. per Guzman tra gli oranje. Ma al 19′ l’Olanda passa ancora. Su calcio da fermo, van Persie ostacola Casillas e de Vrij di testa mette in gol.

Rizzoli convalida nonostante le proteste spagnole. Al 23′ David Silva insacca dopo la respinta di Cillessen, ma l’attaccante iberico era in fuorigioco. Al 27′ Casillas sbaglia un controllo con i piedi e ne approfitta van Persie che sigla il 4-1 per i suoi. Girandola di sostituzioni con Veltman per de Vrij, Fabregas per Silva, Lens per van Persie ma la Spagna non c’e’ piu’ e l’Olanda dilaga. Al 35′ azione solitaria da meta’ campo di Robben che dribbla Casillas che scivola e mette a segno anche lui una doppietta. Al 42′ Casillas salva gli iberici dal sesto gol respingendo prima il tiro del neo entrato Wijnaldum e poi sulla ribattuta di Robben con i pugni. Nel finale l’undici di Van Gaal fallisce un paio d’occasioni che potevano rendere ancora piu’ pesante il passivo dei campioni del mondo.

Pubblico brasiliano fischia Diego Costa Diego Costa paga caro la scelta di indossare la maglia della Spagna, lui che e’ nato in Brasile. L’attaccante delle furie rosse, infatti, e’ stato fischiato dal pubblico all’Arena Fonte Niva Salvador dove i campioni del mondo di Del Bosque hanno affrontato l’Olanda.

All’annuncio dei giocatori all’altoparlante prima del calcio d’inizio, i nomi degli spagnoli sono stati acclamati, compresi quelli di Iniesta e Xavi, cosi’ come quelli degli attaccanti olandesi Van Persie e Robben, ma quella di Diego Costa ha ricevuto una raffica di fischi e buuu. Durante l’incontro, l’attaccante dell’Atletico Madrid e’ stato anche insultato ogni volta che toccava la palla.

CLASSIFICA CANNONIERI

2 GOL: Neymar (1 rig) (Brasile); Robben, van Persie (Olanda).

1 GOL: Oscar (Brasile); Peralta (Messico); de Vrij (Olanda); Xabi Alonso (rig). AUTOGOL: Marcelo (Brasile pro Croazia).

LA FORMAZIONE DELL’ITALIA Sabato l’Italia incontrerà l’Inghilterra, all’Amazonas Arena (ore 18 locali, 00.00 in Italia), per la prima partita del gruppo D. Ecco le probabili formazioni.

ITALIA (4-1-4-1): 1 Buffon, 7 Abate 15 Barzagli, 3 Chiellini, 4 Darmian, 16 De Rossi, 6 Candreva, 21 Pirlo, 23 Verratti, 8 Marchisio, 9 Balotelli (12 Sirigu, 13 Perin, 20 Paletta, 19 Bonucci, 2 De Sciglio, 14 Aquilani, 5 Thiago Motta, 18 Parolo, 10 Cassano, 11 Cerci, 17 Immobile, 22 Insigne)

INGHILTERRA (4-2-3-1): 1 Hart, 2 Johnson, 6 Jagielka, 5 Cahill, 3 Baines, 4 Gerrard, 14 Henderson, 20 Lallana, 10 Rooney, 19 Sterling, 9 Sturridge (22 Forster, 7 Wilshere, 16 Jones, 8 Lampard, 11 Wlbeck, 17 Milner, 23 Shaw, 12 Smalling, 15 Chamberlain, 18 Lambert, 21 Barkley)

Arbitro: Kuipers (Olanda)

NESSUN COMMENTO

Comments