Mondiali, Italia Inghilterra senza Buffon: tegola per Prandelli

Gigi Buffon stasera non giocherà nella partita in cui l’Italia affronterà l’Inghilterra, a Manaus. Alle prese con un problema alla caviglia e al ginocchio, il portiere azzurro è stato costretto a saltare la sfida in programma.

Su Twitter, il numero 1 della Juventus cinguetta: "Buongiorno a tutti… la vita è bellissima e sono ancora in debito con lei…. non sarà una partita saltata o un altro mondiale saltato a farmi cambiare idea!". Tra i pali andrà Salvatore Sirigu. "Poi ci sono molti modi per essere importante, anche se non si è protagonista in campo… quindi… forza grande Salvatore… forza magici ragazzi… FORZA ITALIA, mio grande amore!!".

In attesa di comunicazioni ufficiali sull’infortunio di Buffon, la sorella Guendalina assicura che basterà un po’ di terapia per curare la caviglia: “Lui ci ha tranquillizzati dicendo che c’e’ stata solo questa botta alla caviglia e se la cavera’ con qualche giorno di terapia. Dovremo aspettare per il suo esordio in coppa". In una intervista radiofonica, la Guendalina ha continuato: "Lui e’ molto su di morale, e’ molto carico, vedrete che sarà in formissima”.

Buffon fuori, dunque. Brutta tegola per Cesare Prandelli. Il ct azzurro prima di partire per Manaus aveva perso anche Mattia Sciglio. Due titolari che saltano il debutto contro l’Inghilterra e che complicano i piani del ct, oltre ad aumentare le tensioni in vista di un debutto che ora dopo ora e’ diventato sempre piu’ difficile per gli azzurri.

Al posto di Buffon tra i pali andra’ Sirigu, il numero 1 del Psg che offre ampie garanzie pur non avendo il carisma di Buffon. In difesa salgono le quotazioni di Paletta. Out De Sciglio, sara’ Chiellini a spostarsi a sinistra con il centrale del Parma (che dovrebbe vincere il ballottaggio con Bonucci) al fianco di Barzagli, mentre Darmian sara’ l’esterno destro. A centrocampo De Rossi davanti alla difesa, quindi Verratti, Pirlo e Marchisio in mezzo, poi Candreva alle spalle dell’unica punta Balotelli. In panchina Immobile, Insigne Cassano, pronti a subentrare nella ripresa. In casa England nessun particolare problema. Hodgson dara’ spazio al 4-2-3-1 con Hart tra i pali; in difesa Johnson, Cahill, Jagielka e Baines; a centrocampo Gerrard ed Henderson con Lampard in panchina, quindi sulla trequarti Lallana, Rooney e Welbeck anche se scalpita Sterling. In attacco Sturridge l’unica punta. Fischio d’inizio alle 18 di Manaus (le 24 in Italia), arbitro dell’incontro l’olandese Kuipers.

Tra inglese e italiani è festa di tifosi a Manaus  A Manaus i tifosi inglesi sono di piu’, cosi’ come i vessilli e le bandiere dei "Tre Leoni". Gli italiani, pero’, si difendono, le loro maglie azzurre colorano il centro di Manaus. Proprio nei pressi del famoso teatro lirico della citta’ dell’Amazzonia, inoltre, c’e’ una chiesa di frati cappuccini che da’ il benvenuto ai nostri connazionali e alla nostra Nazionale. "I frati cappuccini di San Sebastiano – recita una scritta su una bandiera tricolore – si uniscono alla colonia italiana per salutare la delegazione azzurra augurandole un buon successo, pace e bene". E visto l’infortunio di De Sciglio prima di partire per Manaus e poi quello di capitan Buffon nella rifinitura di ieri, di un augurio del genere Prandelli e i suoi ragazzi ne hanno proprio bisogno.

BALOTELLI: "TUTTI UNITI!" "Italiani, qualunque squadra voi tifiate, oggi c’e’ solo la squadra azzurra! Odio, gelosia, disprezzo mettiamoli da parte e restiamo tutti uniti". Ha scritto su Twitter il centravanti della Nazionale italiana Mario Balotelli, uno che al match di oggi contro gli inglesi ci tiene e anche parecchio, visti i suoi trascorsi al Manchester City.

NESSUN COMMENTO

Comments