Mondiali Brasile, Germania asfalta Portogallo 4 a 0: tripletta Muller, fischiato Ronaldo

La Germania travolge 4-0 il Portogallo nel match che apre il Gruppo G dei Mondiali. Tedeschi a segno con Muller (11′ rig, 45′ e 78′) e Hummels (32′). Portogallo in 10 dal 38′ per l’espulsione di Pepe.  

Germania rullo compressore all’esordio in questo Mondiale, dunque. Il Portogallo incassa tre gol nei primi 45 minuti di gioco. Era una partita molto attesa e i tifosi, specie quelli tedeschi, sugli spalti dello stadio di Salvador, non sono rimasti delusi.

I panzer di Low sono passati dapprima con Muller, al 12′, su calcio di rigore, netto, quindi il raddoppio di Hummels al 32′ su calcio d’angolo battuto da Kroos. Poi c’e’ stata l’espulsione di Pepe per comportamento scorretto nei confronti di Muller, al quale aveva rifilato una manata. Pepe ha lamentato che il tedesco faceva una sceneggiata e quando gli si e’ avvicinato ha avuto nei suoi confronti un gesto che l’arbitro serbo Mazic ha punito con il rosso diretto per il difensore di origine brasiliana ma naturalizzato portoghese. Dopo pochi minuti e’ arrivato ancora un gol tedesco.

Nel secondo tempo Muller mette il sigillo al 78′ da posizione ravvicinata all’indiscusso successo tedesco.

Non ha giocato e non e’ subentrato Klose, in cerca di quel gol con cui raggiungerebbe il fenomeno brasiliano Ronaldo in testa ai goleador mondiali (15 reti).

Nonostante una vigila caratterizzata da non perfette condizioni fisiche, buona comunque la prova di Cristiano Ronaldo che soprattutto nella ripresa ha tenuto in ansia praticamente da solo la difesa avversaria. E nel finale ha pure sfiorato il gol su punizione.

La Germania asfalta il Portogallo e festeggia cosi’ con una vittoria sonante il traguardo – la prima nazionale a raggiungerlo – delle 100 partite disputate ai mondiali. 

NESSUN COMMENTO

Comments