Modem, Veltroni: Dire cose scomode fa parte della politica

Dal palco del convegno di Modem, Walter Veltroni ha chiuso i lavori del movimento da lui presieduto. Durante il suo intervento, ha voluto specificare che sì, tavolta Modem ha detto, nel tempo, anche "delle cose scomode", ma proprio questo "è importante per la politica". "Avevamo detto che non avremmo fatto una corrente, anche perchè considero le correnti una iattura dei partiti politici", ha aggiunto Veltroni, volendo sottolineare appunto che Modem non è una corrente del Pd; il nostro è "un sereno confronto di idee", "siamo una comunità che riconosce un senso di appartenenza nel confronto di punti di vista, di idee e di valori".

Durante un convegno, anche un curioso fuoriprogramma: mentre Veltroni sta parlando, sul palco sale il cantante de "Le Iene", e intona un ritornello: "Solo me ne vò per la città…". L’ex sindaco di Roma reagisce in maniera molto disinvolta: "Questo e’ il massimo di trasgressione che ci possiamo consentire". Quindi, rivolto alla Iena: "Prima che mi baci, facci continuare".

NESSUN COMMENTO

Comments