Moda, nasce il brand dello stilista Alessandro Tosetti

La stampa di settore lo ha definito un vero talento nel mondo sposa, capace di rappresentare in modo innovativo il futuro del settore

Lo stilista Alessandro Tosetti ha annunciato oggi di aver avviato una serie di iniziative per il lancio del suo nuovo brand nel campo della moda. E’ una strada in ascesa quella del giovane stilista comasco, a partire dai numerosi gli studi nel settore artistico e nella moda che lo hanno portato a vincere, a soli 20 anni, un concorso per giovani stilisti emergenti. La stampa di settore lo ha definito un vero talento nel mondo sposa, capace di rappresentare in modo innovativo il futuro del settore.

Figlio d’arte in passato ha anche rappresentato il Made in Italy alla prestigiosa fashion week di Ningbao. Ed è nello storico atelier nel cuore di Como, fondato nel 1927, che prendono vita le sue creazioni, collezioni per la sposa che racchiudono un nuovo concept, per una narrazione contemporanea unita ad un lato romantico ed elegante. Un mood giovane, alternativo, capace di mixare un anticonformismo attuale e ricercato, con la dolcezza e il romanticismo. Attenta e importante anche la selezioni dei materiali, dei tagli, delle sfumature: una qualità ineccepibile per una stupefacente sartorialità. Il più recente successo, che ha ufficialmente dato il via alla nascita del suo brand, è stato il magico evento nella splendida cornice dell’Orto Botanico di Brera a Milano.

I suoi abiti sono stati i grandi protagonisti della seconda edizione del “Beauty Bridal Trend 2018”, un happening ideato dall’hair stylist Carmelo Spina, con la direzione artistica di Michele Squeri di OttoQuattroEventi. Da oggi le spose che si affideranno ad Alessandro Tosetti, non troveranno solo un servizio personalizzato, ma anche una collezione sposa di un brand che farà parlare e di cui a breve parleranno le principali testate al mondo. “Avevo lavorato presso marchi prestigiosi – racconta Tosetti – ma fu quando mi trovai a dare un consiglio a una sposa in atelier che ho capito quello che volevo fare”.

Comments