Mobilità a Roma, 200 nuove colonnine per ricarica vetture elettriche – di Beatrice Boero

Mobilità romana, accordo Comune-Enel-Acea. Firmata un’intesa per le colonnine di ricarica dei veicoli elettrici. Saranno duecento le nuove colonnine per la ricarica delle vetture elettriche, che verranno installate nella capitale. E’ quanto prevede un protocollo d’intesa siglato lo scorso 3 aprile in Campidoglio, fra Acea, Enel e Roma Capitale.

Presso la prestigiosa Sala Bandiere, alle ore 13, il Sindaco Alemanno è intervenuto per apporre la propria firma all’accordo.

L’intesa è avvenuta anche alla presenza dell’assessore capitolino all’Ambiente Visconti, all’a.d. Acea Staderini, ed all’a.d. Enel Conti.

Per quanto riguarda i nuovi dispositivi, 100 verranno distribuiti da Acea e 100 da Enel, e si aggiungeranno alle 102 colonnine pubbliche già installate sul territorio. E precisamente, 42 che sono di Atac e gratuite, e 59 che sono di Enel ed a tariffa. Le colonnine sono dotate di tecnologie interoperabili, e potranno essere utilizzate indifferentemente con una unica card e pagando la ricarica in bolletta, secondo il contratto sottoscritto con il proprio venditore di energia.

Il protocollo, che ha la durata di due anni, prevede che Enel e Acea individuino i siti per la collocazione delle 200 stazioni entro il 30 giugno 2012, in modo da rendere disponibili tali luoghi entro il 31 dicembre 2012. L’Amministrazione capitolina monitorerà ed offrirà la propria collaborazione tecnica e amministrativa per il rispetto dei tempi di realizzazione delle stazioni di ricarica ed incentiverà le proprie aziende e società del gruppo a rinnovare, entro la fine dell’anno, le proprie flotte con veicoli elettrici. Si tratta di un ulteriore incentivo a questo tipo di mobilità. Sono stati effettuati grossi progressi, calcolando anche che, nel settembre del 2009 erano 11 le stazioni per ricaricare gratuitamente scooter e motociclette. All’epoca era stato firmato un protocollo d’intesa, sempre fra il Comune di Roma e l’Enel. Successivamente, nell’ottobre 2010, venne coinvolta anche l’Atac, che avrebbe ricoperto il ruolo di supporto tecnico. In quell’occasione fu data la notizia che ai 96 punti di ricarica esistenti (11 stazioni in centro e ad Ostia), se ne sarebbero aggiunti altri 150, a disposizione di mezzi pubblici e privati.

NESSUN COMMENTO

Comments