Militari italiani all’estero, Prosegue l’impegno in Afghanistan

(090917) -- KABUL, Sept. 17, 2009 (Xinhua) -- Italian soldiers guard the site of a suicide car bomb attack in Kabul, capital of Afghanistan, Sept. 17, 2009. The suicide attack killed at least 16 people including six Italian soldiers and injured over 50 others, mostly civilians. (Xinhua/Zabi Tamanna) (ypf)

Il Gen. Luciano Portolano, Comandante del Comando Regionale Ovest (Regional Command West) in Afghanistan, a guida Brigata "Sassari", ha presenziato all’inaugurazione dei lavori di pavimentazione della Lithium Route, importante arteria nella provincia del Badghis, all’interno del settore della Task Force North, su base 151° Reggimento "Sassari".
 
La cerimonia, svolta nei giorni scorsi, ha suggellato, di fatto, il successo dell’intensa campagna operativa condotta dall’unità della Brigata Sassari, in stretta collaborazione con le Forze speciali americane e di sicurezza afghane nel settore settentrionale dell’area di responsabilità del RC West, creando le necessarie condizioni di sicurezza per la realizzazione di importanti progetti di sviluppo nel settore infrastrutturale.
 
In tale contesto di sicurezza estesa, hanno preso avvio i preliminari lavori di riqualificazione di un importante tratto stradale della High Way 1, nota come Ring Road, compreso tra il villaggio di Bala Murghab ed il confine con il vicino Comando Regione Nord (Regional Command North- RC-North), a guida tedesca, sbloccando un ulteriore investimento di 80 milioni di dollari che la Asian Development Bank ha aggiunto alla cifra di 340 milioni di dollari già stanziati per il progetto.
 
I risultati ottenuti dal Contingente italiano nel distretto del Morghab rappresentano un ulteriore concreto contributo al processo di transizione in atto in RC-West, ove la realizzazione di una efficiente rete stradale costituisce uno dei presupposti per lo sviluppo delle attività economiche locali e motivo di richiamo per ulteriori futuri investimenti sul territorio.

NESSUN COMMENTO

Comments