Milan, Allegri: Contro Udinese partita difficile, daremo il meglio

Il Milan non è in crisi. Il campionato non è finito e i rossoneri punteranno a vincere fino alla fine. A dirlo è il ct del Milan, Massimiliano Allegri, che ci tiene a sottolineare: "Abbiamo la stessa rabbia della Juve, forse anche di più. Dobbiamo concentrarci di più nel gioco".

Domani, maltempo permettendo, il Milan giocherà fuori casa, con l’Udinese. Devono vincere, i campioni d’Italia, se vogliono continuare ad inseguire la Juventus, capolista. Ancora Allegri: "Sono momenti in cui è meglio parlare poco e lavorare sodo". L’Udinese? "Non sarà una partita facile. Dovremo scendere in campo con maggiore attenzione, giocare al meglio".
 
L’ex attaccante del Catania Maxi Lopez potrebbe partire titolare nella sfida che attende domani il MIlan in casa dell’Udinese. "Potrebbe essere arrivato il tempo di Maxi Lopez – ammette il tecnico rossonero nella conferenza stampa della vigilia – vedremo. Si sta impegnando in allenamento per integrarsi, risultara’ utile da qui a maggio. Pato, Nesta e Boateng potrebbero essere utili con l’Arsenal. Rincorsa scudetto? Se le vinci tutte, la Juve si puo’ prendere".

L’allenatore milanista ha glissato sulla polemica con lo juventino Chiellini: "Noi continuiamo a mantenere la nostra linea, non abbiamo mai creato problematiche agli arbitri, non ne creiamo e non ne creeremo".

"Credo che fino al 23 febbraio, due giorni prima della sfida con la Juve, non sapremo nulla su un’eventuale riduzione della squalifica di Ibrahimovic": sempre parole di Allegri, che aggiunge: "Ibra ha sbagliato contro il Napoli, ma ha pagato lui per quello scambio di buffetti: dargli addosso non e’ giusto perche’ fino a quel momento e’ stato impeccabile. Lo aspettiamo più in condizione e più sereno".

NESSUN COMMENTO

Comments