Meteo, previsioni per lunedì 2 aprile: tornano le nuvole

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di lunedì 2 aprile.

– al Nord: nuvolosita’ localmente compatta sui soli settori montuosi di Piemonte e Lombardia con locali deboli piogge intermittenti un po’ piu’ frequenti verso le ore serali e notturne. Sulle restanti regioni prevalenza di ampi spazi sereni ma con tendenza ad aumento delle nubi durante le seconda parte della giornata ad iniziare dalle aree piu’ meridionali. Piogge sparse in nottata tra Liguria e settore piu’ occidentale di Emilia Romagna.

– al Centro e Sardegna: molte nubi su Sardegna con piogge sempre piu’ diffuse, specie nel pomeriggio, in attenuazione dalla tarda serata ad iniziare dal settore meridionale dell’isola. Nuvolosita’ in graduale aumento sulle regioni peninsulari a partire da quelle tirreniche con deboli piogge su Lazio, settore centro-settentrionale di Toscana, zone interne di Marche ed Abruzzo e localmente su Umbria, specie durante la seconda parte della giornata.

– al Sud e Sicilia: locali piogge al primo mattino sulla parte occidentale di Sicilia e nuvolosita’ in generale aumento sul resto del meridione con precipitazioni sparse dal pomeriggio, dapprima su Calabria, nel pomeriggio, e poi su Campania, Basilicata e zone interne di Puglia verso le ore serali e notturne.

Temperature: minime in aumento su regioni tirreniche ed isole maggiori ed in generale diminuzione sulle restanti regioni; massime in aumento su Triveneto e regioni adriatiche ed in lieve diminuzione su nord-ovest, Sardegna, Sicilia ed aree ioniche.

Venti: deboli dai quadranti orientali al settentrione con rinforzi da nord-est su Liguria; deboli nordorientali, con locali residui rinforzi, su Puglia salentina ed aree ioniche rinforzi con tendenza a divenire orientali o sudorientali; deboli, localmente moderati, sud-orientali sulle altre regioni deboli con tendenza a divenire piu’ decisamente orientali ed a rinforzare su Sardegna e Sicilia.

Mari: da mosso a molto mosso il Mar Ligure, specie a largo; in genere mossi i rimanenti mari con tendenza a divenire molto mossi Stretto di Sicilia e Canale di Sardegna.

NESSUN COMMENTO

Comments