Meteo, prima ondata di gelo polare: -5 nelle zone terremotate

Sta cadendo la prima neve. Fa freddo. Le temperature stanno subendo un importante crollo e fino a 10° in meno rispetto ai giorni scorsi

Ora è davvero ufficiale: è iniziata in Italia la prima ondata di gelo polare. Giorni invernali, a fine novembre. Il termometro segna -5 durante la notte nelle zone colpite dai recenti terremoti; di giorno, al massimo si arriva a 7 gradi. Sta cadendo la prima neve. Fa freddo. Le temperature stanno subendo un importante crollo e fino a 10° in meno rispetto ai giorni scorsi.

Oggi si segnala neve sugli Appennini fin sopra i 100/150 metri. Mercoledì i valori notturni scenderanno fino a -4° anche sulle pianure del Nordest.

Per il Ponte dell’Immacolata le prime anticipazioni del centro europeo Ecmwf prospettano l’arrivo di un forte anticiclone sull’Europa, sinonimo di sole, nebbia e freddo.

In Lombardia per il momento tempo stabile e soleggiato. Sarà così fino a venerdì, poi possibili nubi basse o nebbie in Pianura. Da mercoledì e fino a venerdì marcato aumento delle temperature in montagna con forte inversione termica specie nelle valli. Da sabato nuovo afflusso di aria più fredda da est con temperature che rientreranno su valori consoni al periodo.

Domenica, giorno del referendum costituzionale, che tempo farà? Parla il celebre meteorologo Luca Mercalli: “Domenica non ci sarà, meteorologicamente parlando, davvero nessuna ragione per non andare a votare. Non ci saranno tempeste, né alluvioni, sarà una domenica di fine autunno serena”.