Messico, l’Arcivescovo Franco Coppola nuovo nunzio apostolico

L’Arcivescovo Franco Coppola è stato nominato da Papa Francesco nuovo nunzio apostolico per il Messico, successore

dell’Arcivescovo Cristophe Pierre che a sua volta è stato designato a occupare lo stesso incarico negli Stati Uniti.

Monsignor Coppola è pugliese, di Maglie, in provincia di Lecce. È nato il 31 marzo 1957 e dopo gli studi liceali e quelli teologici è stato ordinato sacerdote il 12 settembre 1981 dall’Arcivescovo di Otranto Vincenzo Franco. È entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede nel 1993 lavorando poi nelle rappresentative diplomatiche del Vaticano in Libano, Burundi, Colombia e Polonia diventando poi consigliere di nunziatura presso la sezione per i rapporti con gli stati della

Segreteria di Stato Vaticano.

La prima volta da nunzio apostolico è stata in Burundi ricevendo poi la consacrazione episcopale da Papa Benedetto XVI.

La nunziatura apostolica è il nome che tradizionalmente viene dato alla missione diplomatica della Santa Sede presso una nazione, alla quale è preposto appunto il nunzio apostolico. Il compito della nunziatura non si limita esclusivamente ai rapporti dettati dal diritto internazionale, ma ovviamente si allarga anche alle relazioni che fanno parte del diritto canonico tra la sede Apostolica e le gerarchie cattoliche locali. Si tratta quella del nunzio apostolico, di una missione antica, almeno fino ai rappresentati del Papa a Bisanzio, anche se le prime volte che il termine ‘nunziatura apostolica’

fu usato risale alla seconda metà del XIV secolo.

NESSUN COMMENTO

Comments