Medvedev, ‘Putin ed io stesso partito: perchè dovremmo farci concorrenza?’

Dmitri Medvedev, durante una intervista televisiva, ha motivato la sua scelta di non ricandidarsi al Cremlino, a favore del premier Vladimir Putin, il quale – secondo il presidente russo – ha un "indice di gradimento più alto". Non solo: Putin, secondo Medvedev, è "innegabilmente, al momento,  l’uomo politico con più autorevolezza nel Paese".

Con Putin "avevamo già da tempo un accordo". Lui ed io, ha proseguito il presidente della Russia, "rappresentiamo la stessa forza politica….Perche’ allora dovremmo metterci in concorrenza?".

Fra le altre cose, Medvedev ha portato come esempio Obama e Clinton: "Potete immaginare una situazione in cui Barack Obama sia in concorrenza con Hillary Clinton? E’ impossibile da immaginare". Il presidente russo, però, si è dimenticato evidentemente che i due candidati americani hanno combattuto una sfida all’ultimo sangue durante le primarie.

NESSUN COMMENTO

Comments