Matteo Renzi: Politica ha le sue colpe, ma non possiamo arrenderci alla tecnocrazia

Matteo Renzi, sindaco di Firenze, re dei "rottamatori" del Pd, nel suo nuovo libro ‘Stil novo. La rivoluzione della bellezza tra Dante e Twitter’, uscito oggi dall’editore Rizzoli, scrive: "La politica ha le sue colpe. I leader si guardano bene dal rischiare: non spingono lo sguardo verso il futuro ma al massimo fino alle prossime elezioni, preoccupati solo per la propria nomina. Rassegnati all’impotenza, i politici rinunciano all’idea forte, alla visione di ampio respiro. Vivono alla giornata, senza mettere mano, una volta per tutte, alle regole del gioco. Poi, umiliati e sconfitti, lasciano spazio ai tecnici, chiamati a ricostruire sulle macerie della loro pavidita”. Oggi "non possiamo arrenderci alla tecnocrazia. Io credo che la politica debba adottare un nuovo stile. Uno stile – auspica il sindaco rottamatore – che riporti la passione al centro, che sappia emozionare, che riparta dalla bellezza".

NESSUN COMMENTO

Comments