Manovra, Giusto compromesso fra PdL e Lega – di Antonio Gabriele Fucilone

Ieri c’è stato l’accordo tra il Presidente del Consiglio, onorevole Berlusconi, ed il Ministro delle Riforme e leader della Lega Nord, onorevole Umberto Bossi, sulla Manovra finanziaria.

Trovo giusta l’abolizione del contributo di solidarietà. Altro non era che una tassa che rischiava di ammazzare la crescita delle imprese. Infatti, un imprenditore che si è arricchito onestamente (con la propria azienda) non deve essere penalizzato. Colpendo le aziende si rischia di colpire anche il lavoro e chi produce ricchezza. Trovo corretta anche la "tassa sull’evasione". A differenza di chi si arricchisce con il normale lavoro di imprenditore, chi fa profitti con l’evasione fiscale deve essere punito. E’ giusto punire chi fa, ad esempio, interposizioni patrimoniali elusive, atte a fare sì che le tasse non vengano pagate.

Trovo giusta anche l’abolizione degli sgravi fiscali sulle cooperative. Per anni, le cooperative hanno avuto un fisco più leggero. Se si vuole fare "giustizia sociale" si incominci da lì. Inoltre, vi sarebbe (finalmente) una concorrenza alla pari con le aziende.

Riguardo alle pensioni, va detta una cosa. Non essendoci più soldi all’INPS, essendosi allungata l’aspettativa di vita e, attualmente, essendoci una forte disoccupazione giovanile, serve un ritocco alle pensioni, calcolando solo gli anni lavorativi. Infatti, avere meno persone al lavoro significa avere meno contributi da versare per le pensioni. Certo, in futuro servirà anche una politica di rilancio del lavoro.

Quanto all’abolizione delle Province e al dimezzamento del numero dei parlamentari, concordo sulla questione. Io trovo giusto togliere la burocrazia, che aumenta la spesa pubblica e (di conseguenza) le tasse. Il tutto dovrà essere accompagnato dal federalismo.

Il mio augurio è che non avvenga quello che avvenne nel 2006, quando la sinistra fece bocciare con il referendum una riforma costituzionale, agitando lo spettro della secessione e di chissà quale altro scenario apocalittico.  Bisogna riparare i guasti del passato.

NESSUN COMMENTO

Comments