Manovra economica, Il 60% viene dalle entrate

Gira che ti rigira, chiacchiera che richiacchiera, il risultato e’ lo stesso: il 60% della manovra si basa sulle entrate. Come vogliamo chiamarle? Tasse, contribuzioni, solidarieta’, partecipazione, ecc.? I cittadini dovranno mettere mano al portafoglio, anzi lo fara’ qualcun altro che aveva promesso di non farlo.

Lotta all’evasione? Una barzelletta che ci viene raccontata ogni volta che ci mettono le mani in tasca. Razionalizzare le istituzioni, ovvero accorpare le Province piu’ grandi in Aree Metropolitane, trasferire le competenze (strade e istituti professionali) di quelle piu’ piccole lle Regioni, accorpare i servizi dei Comuni minori e limitare il numero di consiglieri? Sì, ma non ora, si fara’ quando si approvera’ il Codice delle Autonomie, nel frattempo  rimangono in piedi 7mila enti, aziende, consorzi, società, organi collegiali, con sedi, uffici e 24mila tra consiglieri di amministrazione, presidenti, direttori, ecc.

Costo? 7 miliardi di euro, che fa impallidire quello della cosiddetta Casta degli eletti.

Oggi ci sara’ l’incontro tra i due leader del centrodestra: Berlusconi e Bossi. Al termine dell’incontro e’ probabile che Bossi mostri il dito medio della mano. Abbiamo una vaga sensazione.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc*
*Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

 

NESSUN COMMENTO

Comments