Maltempo, Piemonte: rischio esondazione fiumi e torrenti

Piogge intense stanno interessando da alcune ore anche il Piemonte dove nelle ultime 12 ore si sono registrate precipitazioni localmente forti sul settore orientale della regione, dall’Alessandrino al Biellese. Le precipitazioni sono state nevose a quote superiori ai 1.800-2.000 metri dalla Valle Stura di Demonte fino all’Ossola, settori dove gia’ a meta’ mattinata si registravano tra i 20 e i 30 centimetri di neve fresca. Dalla Val Gesso alla Val Tanaro, invece la quota di neve e’ stata decisamente piu’ alta, oltre i 2.700-2.800 metri.

Secondo le previsioni fornite dall’Arpa piemontese le precipitazioni andranno ad intensificarsi gia’ da questo pomeriggio a partire dalle zone a ridosso degli Appennini e dal Basso Alessandrino.

Anche il Verbano, l’alto Vercellese e il Biellese saranno itneressati da precipitazioni molto forti con piogge che supereranno 100 millimetri in 24 ore. Anche la giornata di sabato sara’ caratterizzata da precipitazioni continue di forte intensita’ con valori piu’ elevati su Alessandrino, basso Astigiano, Novarese, Vercellese, Verbano, Biellese e Canavese mentre nel pomeriggio i fenomeni tenderanno ad attenuarsi sul Piemonte Sud orientale e ad interessare il basso Torinese e il Cuneese. Piogge ancora forti nella giornata di domenica in particolare sui settori Nord Occidentali e Occidentali della regione, dal Biellese al Cuneese, piu’ moderate, invece altrove.

DOMANI GIORNATA CRITICA PER FIUMI Sono tutti mobilitati i 34 dipendenti e i 15 mila volontari della Protezione Civile regionale del Piemonte. La giornata piu’ critica sara’ domani per la piena dei fiumi e domenica per le frane. La fase d’allerta non dovrebbe rientrare, secondo le previsioni dell’Arpa, prima di martedí’ anche se l’intensita’ delle precipitazioni scemera’ gia’ dalla serata di dopodomani. .

NESSUN COMMENTO

Comments