Maltempo, emergenza nelle Marche: Senigallia la più colpita

Situazione critica nelle Marche a causa del forte maltempo. Non si escludono dispersi né morti. Intanto un uomo è morto dopo essere stato colpito da un malore, perché l’eliambulanza – a causa del maltempo – non è arrivata in tempo a destinazione.

Senigallia è una delle zone più colpite dal maltempo nelle ultime ore, ma anche altre zone risultano particolarmente flagellate dalla pioggia e le previsioni per la giornata di domenica non sono buone.

Le precipitazioni che questa notte hanno colpito la provincia di Ancona hanno provocato allagamenti e smottamenti in quasi tutta la Vallesina. In particolare sono state chiuse le seguenti strade: Sp 36 Montecarottese per smottamenti; Via Montelatiere di San Marcello per una frana; Via Fontedamo di Jesi per allagamenti. Allagamenti ed esondazioni sono stati segnalati in vari punti di Chiaravalle. Alle 5.30 a via Fontedamo di Jesi un anziano jesino di 86 anni e’ stato salvato dai carabinieri mentre era rimasto bloccato con la propria auto in un sottopasso completamente allagato. Pochi minuti prima era stata segnalata al 112 una vettura in balia delle acque in quel sottopasso.

La responsabile della protezione civile di Senigallia, Susanna Balducci: "Noi ci siamo sempre, le verifiche le facciamo costantemente. Non possiamo escludere totalmente la presenza di dispersi e deceduti perchè le comunicazioni non sono ottimali, ma al momento nè 118 nè vigili del fuoco sul posto ci hanno segnalato notizie di persone decedute, oltre al signore di 86 anni morto per arresto caridaco". "La tendenza del meteo – ha proseguito – è che continuerà a piovere fino a domenica, ma nelle prossime ore via via cercheremo di risolvere ogni problema che si presenterà".

L’APPELLO DEL SINDACO, “STATE A CASA” Appello, per l’emergenza maltempo, del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, che chiede ai cittadini di "non interferire con le operazioni di sicurezza. In questo momento i curiosi rappresentano un grave intralcio agli interventi necessari per garantire l’incolumità di tutti i cittadini" spiega in una nota. "Chiediamo a tutti di collaborare restando in zone sicure e di non utilizzare le autovetture" aggiunge il sindaco.

RALLENTA CIRCOLAZIONE TRENI Circolazione dei treni in forte rallentamento lungo il tratto marchigiano della linea ferroviaria Adriatica, dove a causa delle forti piogge si viaggia a velocita’ ridotta, con ritardi dei convogli che oscillano fra i 20 e i 60 minuti. Problemi, fa sapere il Gruppo Ferrovie dello Stato, si sono registrati anche nel tratto fra la Puglia e l’Abruzzo, in particolare nella zona di Lesina (Foggia), per black-out provocati dalla caduta di fulmini.

NESSUN COMMENTO

Comments