Ma chi è questa Fekter? – di Roberto Pepe

L’attuale nostro Presidente del Consiglio Mario Monti, ha avuto anche lui, come in alcuni casi ha avuto il suo predecessore Berlusconi, la secchiata di sterco da qualche bontempone europeo che non si risparmia mai qualche fregnaccia sull’Italia. Il guaio nostrano è che noi italiani ce le andiamo sempre a cercare, andando all’estero per ottenere una rispondenza facile a qualsiasi controversia nostrana.

Per esempio, Beppe Grillo ha commesso una delle più atroci operazioni di sciacallaggio internazionale che un cittadino di qualsiasi stato possa compiere: scrivere male dei propri rappresentanti su di un quotidiano, già avversario politicamente: come se l’avessero voluto direttamente i cittadini italiani, Beppe Grillo ha finanziato una campagna denigratoria all’estero, comprandosi un’intera pagina sull’Herald Tribune inglese. Senza entrare nel merito dell’oggetto (se giusto o meno) della  campagna, che bisogno c’era – ci si domanda – di andarla a propagandare distante dall’Italia, indirizzandola agli stranieri? Che tornaconto pratico voleva ottenere il comico genovese se non quello di creare disagio internazionale, visto che chi leggeva era uno straniero, lontanissimo dal concetto di politicamente corretto italiano? Grillo, come ai tempi del Papato e dei dominatori stranieri asburgici o borbonici, si è rivolto ancora a loro affinché intervenissero a far cambiare le nostre magagne interne?! E’ immaturità congenita iscritta nei cromosomi individuali. Quando uno non ce la fa con i propri mezzi, si rivolge ai più potenti stranieri, affinché intervengano, limitandoci, nel contempo, nella nostra libertà d’azione e perdendo la faccia di fronte al mondo intero, apparendo dei “quaquaraquà” degni di essere catechizzati in ogni momento e, soprattutto, da qualsiasi politicuccio da strapazzo!

Noi di ItaliaChiamaItalia non è la prima volta che denunciamo questo stato di cose, considerando che in quei giornali di sinistra europei inglesi, francesi e tedeschi scrivono parecchi “giornalisti” di nome e cultura di sinistra estrema italiana, ben contenti di danneggiare qualsiasi governo liberal-democratico italiano con calunnie e farneticazioni. Pertanto, ben ci sta se riceviamo dei cazziatoni pure da una fantomatica ministro austriaca Maria Fekter!… Dite grazie a tutti i denigratori italiani che all’estero trovano “asilo”!

NESSUN COMMENTO

Comments