M5S, Grillo: ‘bari fanno a pezzi democrazia, Renzi nominato premier da massoneria’

"Le parole, le nostre parole, le manifestazioni, le elezioni non bastano piu’. Dobbiamo inventarci qualcos’altro di fronte alla sfacciataggine del Potere, alla distruzione del Paese, alle famiglie ridotte in povertà, ai nostri figli emigranti dopo la laurea a un ex sindaco nominato capo del Governo dalla massoneria e dalla finanza internazionale". Lo scrive il leader del M5S Beppe Grillo sul suo blog.

"Un popolo senza voce, senza futuro, impaurito, questo e’ diventato oggi il popolo italiano. Un cane di paglia, il piu’ pericoloso tra i cani, che puo’ prendere fuoco ad ogni momento".  Dunque “le parole non bastano piu’. Le denunce non bastano piu’. Contro ladri e corrotti non bastano piu’. Le menzogne del Governo e del suo imbonitore da strapazzo non reggono piu’. L’indignazione non basta piu’. Il rispetto istituzionale non basta piu’. Il Parlamento non c’e’ piu’, non rappresenta piu’ nulla, incostituzionale involtino di nominati". "Abbiamo giocato con dei bari, siamo stati forse ingenui, credevamo che avessero un minimo di pudore nel macellare la democrazia, ma la stanno addirittura squartando sotto i nostri occhi abusando delle loro cariche".

NESSUN COMMENTO

Comments