Lombardia, Magnano indagato: è il ‘geometra di Berlusconi’

Francesco Magnano, conosciuto come il "geometra di Arcore" in quanto consulente della Idra (la societa’ immobiliare della famiglia Berlusconi) e’ indagato nell’ambito di una tranche dell’inchiesta sui costi della politica che vede coinvolti l’ex presidente del Consiglio regionale lombardo, Davide Boni (Lega), l’ex vicepresidente Franco Nicoli Cristiani (Pdl) e l’ex assessore Massimo Buscemi (Pdl). Magnano e’ stato interrogato stamattina dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dal pm Paolo Filippini.

Era stato il primo dei non eletti nel "listino bloccato", in cui era presente anche Nicole Minetti, alle ultime elezioni regionali lombarde e Roberto Formigoni l’aveva poi nominato sottosegretario regionale con delega alla Promozione e all’attrattivita’ del territorio.

Francesco Magnano e’ indagato per falso perche’, assieme all’ex assessore Massimo Buscemi, avrebbe fatto visita in carcere a Franco Nicoli Cristiani, pur non avendo i requisiti per poterlo fare. Infatti, non gli era sufficiente, per effettuare una visita ‘istituzionale’ in carcere, la sua carica di sottosegretario alla Regione Lombardia. L’ex vicepresidente del Consiglio regionale, Franco Nicoli Cristiani, era stato arrestato nel novembre dell’anno scorso per un presunto giro di tangenti legato a un traffico illecito di rifiuti.

NESSUN COMMENTO

Comments