Liuzzi (portavoce M5S): “Ermini al Csm? Si dovrebbe dimettere, è una vergogna”

Foa alla Rai? “Il suo è un nome di altissimo spessore. E’ una persona che ha documentato il crollo del muro di Berlino, l’11 settembre, le elezioni di Obama”

Mirella Liuzzi, Portavoce del M5S alla Camera, su Foa presidente Rai a Radio Cusano Campus ha detto: “Foa è assolutamente un presidente di garanzia. Il suo è un nome di altissimo spessore. E’ una persona che ha documentato il crollo del muro di Berlino, l’11 settembre, le elezioni di Obama. E ha riaggiornato un saggio intitolato “Gli stregoni della notizia” che è addirittura usato nei corsi di giornalismo. Quindi il suo profilo non si discute. E mi spiace che ieri in commissione di vigilanza la discussione è scesa in dettagli indecorosi. Non si dovrebbero valutare le opinioni, bensì il curriculum professionale e io credo che quello di Marcello Foa sia davvero un curriculum di altissimo profilo. Accordo con Berlusconi e rassicurazioni su Mediaset? Il nostro contratto di governo parla chiaro, è scritto nero su bianco quello che faremo e come intendiamo muoverci, è nota ad esempio la nostra posizione sul finanziamento pubblico ai giornali, quindi non so di quali accordi parli il Pd, di certo la nostra azione di governo continuerà come previsto”.

Sulla nomina di David Ermini a vicepresidente del Csm. “Ermini si dovrebbe dimettere perché non è possibile che parte di uno degli istituti più importati sia politicizzato a tal livello. E’ veramente una vergogna questa nomina”.

Su Def, manovra e posizione di Tria. “Adesso che si presenterà il def potremo valutare con dati alla mano. La nostra richiesta è quella di fare una legge di bilancio che aiuti i cittadini e assolutamente ci devono essere all’interno delle misure come il reddito di cittadinanza che sono i nostri cavalli di battaglia, su questo non transigiamo”.

Sui vaccini. “Abbiamo calendarizzato una proposta di legge in commissione per superare il decreto Lorenzin. Chiaramente c’è bisogno di un passaggio in Parlamento per questo. Al momento c’è la ministra Grillo che si sta occupando della questione. Noi ribadiamo che non siamo assolutamente contro i vaccini, lo voglio sottolineare perché non si faccia confusione. Siamo per una scelta consapevole e informata. Questa proposta di legge incardinata sarà sicuramente il superamento del decreto Lorenzin”. Quindi resteranno obbligatori solo i vaccini per il morbillo e non l’esavalente? “Assolutamente sì” ha dichiarato Liuzzi.