L’ignoranza grillina che uccide

Ancora morti in Italia a causa del morbillo. Ma come è possibile? Una malattia per cui non si moriva più da decenni. Invece, adesso… Da quando il M5S ha ingaggiato la lotta anti-vaccini, nessuno si fida più di nessuno e queste sono le conseguenza

Il mio amico Aldo Carcaci, deputato federale del Partito Popolare Belga, mi ha chiesto come mai in Italia si registrano tanti casi di morbillo che hanno portato addirittura ad un richiamo dell’Italia da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization -WHO).

Nel 2017, infatti, si sono registrati in Italia, Romania e Ucraina, complessivamente oltre 20.000 casi di morbillo, con una crescita esponenziale rispetto al 2016. Ma cosa sta succedendo in Italia?

Sta succedendo che una forma di follia collettiva sta contagiando le persone. Nessuno si fida più di nessuno. L’ignoranza e l’incompetenza ormai hanno prevaricato la scienza come avveniva nel medioevo.

Questo è conseguenza del fatto che il Movimento 5 Stelle, un movimento politico che da poco meno di 10 anni imperversa in Italia, sta cavalcando ogni forma di protesta, ogni tipo di problema ed ogni tipo di paura senza mai però proporre una soluzione e quando la propone crea un disastro, come è avvenuto purtroppo con la fobia sui vaccini.

A causa di questa fobia sui vaccini, tantissima gente che ha ricevuto un bombardamento mediatico di informazioni totalmente infondate, prive di qualsiasi base scientifica, non ha più vaccinato i bambini. E’ di oggi la notizia che altre due persone sono morte di morbillo in Italia.

Il Movimento 5 Stelle con il suo bagaglio di ignoranza, supponenza, arroganza e diffidenza verso la scienza e la totale mancanza di esperienza sta giorno dopo giorno riportando il Paese indietro.

Dove governano hanno fatto disastri enormi, come a Roma o nel Parlamento italiano, dove si dimostra per altro che la tanta decantata onestà non è poi così certa; mentre è provata inconfutabilmente la totale incapacità ad amministrare. (…)

In Italia l’unica cura può essere lo sviluppo e l’investimento in scienza, tecnologia e ricerca, per colmare questo disagio e per garantire un futuro alla nazione ed agli italiani; invece il Movimento 5 Stelle propone la decrescita felice. Prospettano per il Paese un futuro dove nessuno sarà più costretto a fare nulla, visto che sarà garantito un reddito di cittadinanza a tutti.

Dove si prenderanno le risorse per garantire il reddito di cittadinanza a tutti? Arriveranno da una super patrimoniale, per togliere a coloro che hanno qualcosa parte di quello che hanno.

Questo fa anch’esso parte del piano di decrescita felice, perché chi oggi ha dei beni, se gli verranno sequestrati, si guarderà bene dal continuare a creare ricchezza, almeno in Italia, quindi la decrescita sarà assicurata. Questa volta veramente per tutti.

*Coordinatore Forza Italia Belgio-Albania-Kosovo